“Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza.” Dante nel ventiseiesimo canto dell’Inferno trasmette, per bocca di Ulisse, queste celebri parole, che oggi, più che mai, rappresentano un monito per la realtà che stiamo vivendo. Il rispetto della libertà, la conoscenza e il diritto ad un lavoro dignitoso rendono libero l’uomo di compiere il “ folle volo” proprio come Ulisse.

E’ da questa convinzione che, Domenica 8 maggio ore 18:00 presso l’aula consiliare del Comune di Cerignola, i Giovani Democratici presentano il convegno “Siamo Uomini o Caporali? – La filiera (non) etica tra caporalato e diritto al lavoro”. Un tavolo di discussione improntato all’analisi del fenomeno dell’immigrazione rapportato allo sfruttamento dei lavoratori nei campi, con un focus speciale sul criminoso sistema del “caporalato” che attanaglia soprattutto (ma non solo) il Sud del nostro Paese. In materia legislativa  il Consiglio dei Ministri del 13 novembre 2015 ha approvato un disegno di legge contenente norme in materia di contrasto ai fenomeni di lavoro nero e dello sfruttamento del lavoro in agricoltura, rendendo obbligatorio e non più facoltativo l’arresto e la confisca dei beni e la nascita di un piano congiunto di interventi per l’accoglienza di tutti i lavoratori impegnati nelle attività stagionali di raccolta dei prodotti agricoli.

Il disegno di legge ha il dichiarato intento di rafforzare l’azione di contrasto alla diffusione del fenomeno criminale dello sfruttamento dei lavoratori in condizioni di bisogno e di necessità, il c.d. caporalato e il lavoro nero nel settore agricolo. In tal senso quanto mai necessarie e preziose le relazioni di docenti, giornalisti, autori, sindacalisti, avvocati e volontari impegnati nel settore, che ci aiuteranno, all’interno del dibattito, a compiere un’analisi esperienziale e tecnica delle condizioni di vita dei lavoratori migranti, dei diritti sempre più spesso negati e del sistema del “caporalato”.

Interventi:

-Leonardo Palmisano (docente e autore “Ghetto Italia”)

-Stefano Campese (avv. e socio ASGI)

-Concetta Notarangelo (coordinatrice progetto “Presidio Caritas Foggia”)

-Claudio de Martino (avv. di strada e autore “Binario Zero”)

-Daniele Calamita (CGIL Foggia)

-Maria Dibisceglia (avv. e consigliere comunale PD)

-Biagio Giurato (Giovani Democratici Cerignola).

Moderatore:

-Najat Noubail (mediatore interculturale).

CONDIVIDI
  • Francè

    Voi venite a scoprire la ricotta. Del caporalato voi sapete tutto e li conoscete, anche, personalmente. A voi questo problema deve restare sempre incompiuto per poter, poi, sparlare.

  • Luigi

    giovani provate a chiedere a quelli più grandi del partito se hanno ancora un pizzico di coscienza vi diranno che i caporali sono alcuni di loro