Seconda giornata della fase playoff interzona per la promozione in Serie B: i biancazzurri dell’Allianz Udas sosterranno una impegnativa trasferta in Abruzzo (domani alle 18), contro il Basket Teramo. I padroni di casa hanno chiuso la propria regular season in testa con 42 punti in classifica, frutto di ventuno vittorie e una sola sconfitta: nei playoff, in finale ha battuto per 83-64 l’Airino Termoli. Il coach Di Salvatore, dopo il ko all’eosrdio contro Cefalù per 86-43, conta molto sulle individualità di alcuni giocatori: particolare attenzione per Paggi e Lagioia, che potrebbero creare più di una difficoltà al duo udassino Malat-Voss. Apprensione per Tredici (problema alla schiena) e Falcone (vittima di un virus intestinale), il punto sulla squadra e sul match in programma fra poco più di 24 ore è affidato, in esclusiva al nostro giornale, a Gigi Marinelli. «Siamo reduci da una partita che ha avuto un esito finale imprevedibile ed emozionante: adesso siamo concentrati sulla trasferta di Teramo. Loro vengono da una sconfitta eccessiva per proporzioni -afferma il tecnico dell’Allianz- e vorranno riscattarsi come è giusto che sia. Per quanto riguarda Tredici e Falcone, le condizioni sono da valutare prima della gara: in ogni caso chi li sostituirà darà come sempre il massimo per la squadra».

Gli abruzzesi attendono con rispetto la formazione ofantina, come conferma mister Di Sandro: «Abbiamo capito che questa seconda fase nazionale è tutt’altra cosa rispetto al nostro campionato di Serie C Silver. E’ un quintetto importante quello pugliese, dobbiamo in primis recuperare l’infortunato Salamina, che per noi è un giocatore fondamentale. Sicuramente dopo la pesante sconfitta di Cefalù –continua Di Salvatore- molti ci danno per squadra materasso di questa poule promozione in B. Noi non la pensiamo proprio così, abbiamo voglia di riscatto e abbiamo intenzione di puntare più in alto possibile».

CONDIVIDI