Archiviata la regular season la scorsa settimana, scattano nel weekend i playoff promozione per l’accesso in B1, che metteranno in palio altri tre posti per la terza serie nazionale. La Cav Libera Virtus riceve domani al pala “Dileo” (ore 18, ingresso gratuito) il Volleyrò Casal De’ Pazzi, nella gara 1 dei quarti di finale. Il sestetto allenato da Michele Drago e dal secondo Cosimo Dilucia ha ottenuto il pass per gli spareggi promozione conquistando il terzo posto del girone H con 49 punti (diciassette vittorie, cinque sconfitte), qualificandosi come migliore terza classificata assoluta. Dall’altra parte della rete un’altra formazione giunta sul terzo gradino del podio, nel girone G con 56 punti in ventisei gare (diciannove affermazioni, sette ko). La società gialloblu raggiunge le appendici stagionali per la prima volta nella sua storia, un obiettivo auspicato ad inizio torneo e raggiunto abbastanza comodamente, battagliando con Altino prima e Baronissi poi per le primissime posizioni. Le virtussine sono pronte per affrontare il primo ostacolo playoff, consapevoli che in questa fase le possibilità di errore sono ridotte al minimo e che le avversarie saranno tutte agguerrite. Le fatiche fin qui sostenute sono state mitigate dalla soddisfazione di essere al via di un appuntamento così importante: il tecnico molfettese quasi certamente si affiderà al miglior schieramento possibile per cercare di portarsi in vantaggio nella serie.

Il Volleyrò Casal De’ Pazzi è però un banco di prova interessante ed affatto tenero: la compagine romana è uno dei serbatoi più fulgidi di nuove leve pallavolistiche, le quali poi sono indirizzate ad un carriera di alto livello. Le ofantine si contenderanno il posto in semifinale con una under 16 (campione d’Italia in carica) che annovera alcune giovanissime davvero promettenti, come le laterali Pietrini e Tanase e l’opposto Gatta. Il sodalizio laziale crede fermamente nella mission giovanile con ottimi risultati, con l’altra under scudettata (l’under 18) ai playoff promozione in B1. Le giocatrici di mister Giovannetti forse non avranno l’obbligo del risultato a tutti i costi, ma ciò potrebbe dar modo di far esibire loro le proprie qualità. La Libera Virtus conterà sulle sue forze e su quella del pubblico amico, con l’ipotesi fattore campo a favore: l’eventuale gara 3 di spareggio infatti -in caso di un successo per parte- si disputerebbe a Cerignola.

CONDIVIDI