Grazie al lavoro di squadra di tutti docenti di educazione fisica, il Liceo Scientifico “A.Einstein” parteciperà alla Fase Finale Nazionale dei Campionati Studenteschi in due discipline sportive: il lancio del disco, con l’atleta Elena Dimatteo, vera sorpresa della competizione regionale, con ottime potenzialità fisiche che, nella prossima sfida che si svolgerà a Roma (30 maggio-2 giugno), potrebbero farla emergere nel panorama nazionale grazie ad un personale di quasi 23,56 metri e il rugby femminile con la squadra impegnata proprio in questi giorni a Fano (26-28 maggio); accompagnata dai preparatori tecnici proff.ri  Inverso e Martinadonna, sta affrontando una competizione che coinvolge 700 studenti provenienti da tutta Italia che durante l’anno si sono allenati con grande impegno e sacrificio in questa disciplina dal fascino riscoperto di recente sul territorio nazionale.

Un altro importante progetto, ” La scuola dell’inclusione”, vedrà coinvolte le classi quinte del Liceo delle Scienze Umane in un’esperienza indimenticabile. Le alunne saranno impegnate in una tre giorni (dal 30 maggio al 1° giugno) a Reggio Emilia presso il Centro Internazionale “l. Malaguzzi”, unico esempio in Italia di scuola all’avanguardia a livello internazionale. Le alunne visiteranno il centro e parteciperanno ai laboratori psicopedagogici, toccando con mano realtà imprenditoriali vincenti, che costituiscono polo di attrazione e di interesse anche per i pedagogisti americani. La realizzazione di questo progetto è stata resa possibile grazie alla tenacia dei docenti ed al generoso contributo di alcuni sponsor del nostro territorio, ECOLAV srl di Luigi Caiaffa e LAVECO srl di Enzo Aucello, che si ringraziano vivamente.

Tutte le iniziative di ampliamento dell’offerta formativa si inseriscono in un progetto innovativo ampio ed a lungo termine, sostenuto con decisione dalla Dirigente Scolastica dott.ssa Loredana Tarantino, che mira a valorizzare le potenzialità dei giovani ed a formare  cittadini in grado di rispondere alle nuove istanze globali.