Nelle ore notturne di venerdì 3 giugno inizierà il primo ciclo di disinfestazione dell’intero centro abitato. Gli interventi saranno mirati a limitare la proliferazione degli insetti, fra cui blatte, zanzare e mosche, con azioni antilarvali. Entro il prossimo mese di settembre, con cadenza quindicinale, sono stati programmati ben 8 cicli di disinfestazione. Continua, invece, senza sosta da quasi un anno, l’attività di derattizzazione della città.

L’Acquedotto Pugliese, per mezzo della Ditta Simeone, ha iniziato dal 16 maggio la sanificazione della intera rete fognaria cittadina e terminerà il prossimo 24 giugno. In concomitanza, la Ditta Mapia, per conto del Comune, sta procedendo al controllo e alla disinfestazione delle vie cittadine e degli immobili pubblici. La verifica degli interventi effettuati è costante da parte dell’Ufficio Ambiente e si è potuto riscontrare già un discreto successo di quanto fatto finora e c’è la ragionevole certezza che si otterranno risultati apprezzabili in merito alla diffusione di ratti e insetti vari.

Si invita la cittadinanza a osservare tutte le misure precauzionali del caso, evitando di lasciare nei luoghi e aree d’intervento, indumenti, alimenti, bevande e quant’altro destinato a uso e consumo umano e guardare a vista bambini e animali domestici. Si consiglia vivamente, tra l’altro, di non abbandonare rifiuti organici al di fuori dei cassonetti dell’immondizia. Si coglie l’occasione per informare che entro la prossima settimana, presumibilmente, termineranno i lavori di pulizia dei parchi pubblici e dei giardini degli istituti scolastici. In merito alla manutenzione del verde, quest’anno, purtroppo, si è intervenuti con ritardo a causa di limitate risorse finanziarie a disposizione.

Con l’ormai prossima approvazione del bilancio, si procederà all’affidamento annuale del servizio e sarà possibile coordinare gli interventi a tempo debito e con cicli di manutenzione costanti e ordinari.

  • Leonardo Colangelo

    Chiedo scusa ai Signori Capoccioni intelligenti e competenti, ma non sarebbe meglio prima pulire il paese e tagliare le erbacce infestanti ( che sono presenti ovunque ) e poi fare la derattizzazione e disinfestazione del paese???? Togliere il più possibile il problema alla fonte, di modo che l’azione di disinfestazione possa risultare più incisiva ed efficace. E’ una mia opinione, ovvio, chino la testa davanti ai Capoccioni onniscenti che dispongono come meglio pare loro. Saluti.

    • Scienziati allo sbaraglio

      Ma come ti permetti d
      are consigli? Ma li vedi in foto che sembrano scienziati?
      Come hai detto? Non valgono niente.
      Tranquillo questo lo sanno gia