Come ogni anno, da quando Il Liceo Artistico è passato sotto la direzione di Giuliana Colucci, anche questo finale di anno scolastico sarà caratterizzato da una Mostra Didattica, la quinta per l’esattezza. Per la precisione negli anni passati l’evento-mostra è stato realizzato in luoghi diversi, molto conosciuti e frequentati di Cerignola (Palazzo Coccia nella I e IV edizione, Ex Opera nella II edizione e Temporary Shop di Prisma nella III edizione), mentre quest’anno si è voluta utilizzare la sede scolastica per consentire a tutta la città di conoscerla in tutta la sua bellezza. Il Liceo Artistico di Cerignola infatti è una esposizione permanente di opere d’arte realizzate dai giovani studenti che la frequentano, guidati da un corpo docente infaticabile e competente. Chiunque vi si affacci entra in una sorta di realtà parallela, dove l’arte è la regola, in tutte le sue forme ed espressioni.

La V Mostra Didattica deve essere una festa. Si festeggia la fine di un anno di lavoro, i ragazzi che terminano il loro corso di studi e gli iscritti al primo anno, ecc. Questa festa si concretizza attraverso tre diverse modalità, così riassunte:

  • Esposizione dei lavori eseguiti durante l’anno scolastico nelle diverse discipline artistiche/tecniche
  • Attività didattiche aggiuntive e progetti extracurriculari
  • Performance teatrali, danze, canti, ecc.

Questa quinta Mostra Didattica è stato il frutto di una progettazione fatta all’inizio dell’anno, coinvolgendo l’intero corpo docente in una sorta di metaprogetto inclusivo e sperimentale che ha mescolato la didattica curriculare con quella extracurriculare, al fine di fornire esperienze e competenze ampie e variegate agli studenti che hanno lavorato gomito a gomito con i loro docenti, in una sorta di replica creativa della Bauhaus di Dessau. Si è deciso di dare un nome a questa V Mostra Didattica, ”Arte in Festa”, che ha quindi la finalità da un lato di offrire ai cittadini non solo di Cerignola, visti i tantissimi studenti pendolari, una serata particolare, diversa, in cui l’Arte è protagonista, e dall’altra la possibilità di scoprire una realtà scolastica e un polo culturale ricchissimo, di cui fare tesoro per la crescita e la formazione sana dei ragazzi.

Il programma è ricchissimo e inizia la mattina con la donazione da parte del Maestro Salvatore Delvecchio, cofondatore dell’Istituto d’Arte con la Sig.na Antonietta Rosati, di una sua opera completa, composta di 9 tele dipinte di grandi dimensioni, intitolata “Il Pane della Vita nella Bibbia”. Un evento importante e una grande occasione per la nostra scuola che inizia il suo percorso verso la costituzione nei propri locali di un vero e proprio Museo, luogo non solo di formazione ma centro di cultura e di promozione dell’arte. In dettaglio:

VENERDÌ 3 GIUGNO

Mattina

Ore 10,00

Inaugurazione della Mostra Permanente “Il Pane della Vita nella Bibbia” del Maestro Salvatore Delvecchio

Ore 10,15

Saluti del Dirigente Scolastico dott.ssa Giuliana Colucci

Ore 10,30

Salvatore Delvecchio: I motivi di una donazione

Ore 10,45

Miguel Gomez: La luce nell’Arte

Ore 11,00

Ettore De Conciliis: Del rapporto tra Arte, Scuola e Territorio

Sera

Ore 18,30

Inaugurazione della 5^ Mostra Didattica “Arte in Festa” e Saluti del Vescovo S.E. Mons. Luigi Renna

Ore 18,45

Presentazione a cura del Dirigente Scolastico dott.ssa Giuliana Colucci

Ore 19,00

Saluti del Dirigente USP Foggia dott. Antonio d’Itollo

Ore 19,15

Percorsi artistici:

Performance – Esposizioni artistiche – Laboratori

SABATO 4 GIUGNO

Ore 9,30

Accoglienza delle scuole di Cerignola e del territorio

Ore 9,45

Percorsi artistici:

Performance – Esposizioni artistiche – Laboratori

Inutile dire che la presenza di tante personalità della cultura e della società civile e religiosa è il giusto dono a quanti hanno lavorato per la realizzazione di questo importante evento. L’inaugurazione di “Arte in Festa” da parte del  Vescovo S.E. Mons. Luigi Renna è un grande onore che la nostra comunità scolastica riceve e che speriamo diventi una bella abitudine negli anni.

In breve si riassumono le attività e le esposizioni artistiche che connoteranno questi due giorni:

FACCIATE DEL SACRO CUORE

Progetto grafico-decorativo della facciata di ingresso della scuola con elementi presi dalla storia dell’arte (Keith Haring) e un uso di tutta la gamma dei colori per simulare un codice a barre. Insegna (prodotto grafico) e decorazione basamentale (prodotto decoratico) si richiamano creando un connubio giocoso e gioioso. A cura delle prof.sse Maria Lucia Grosso (decorazione) e Michela Fasinella (Grafica).

Classe IVAB – Classe IVG

PORTE DEL SACRO CUORE

Studio e rivisitazione personale di alcuni artisti moderni, attraverso la realizzazione di pannelli in ceramica, a cura della prof.ssa Concetta Frontino, con la collaborazione della prof.ssa Ornella Vassalli.

Classe IIID

AI MARGINI

Installazione realizzata con struttura metallica (tondini per cemento armato, reti elettrosaldate, filo di ferro ricotto, scarti di lavorazione di alluminio) intitolata “Cosa diventa un uomo” nell’aiuola dell’ingresso della scuola raffigurante una testa umana che emerge dalla terra con i suoi pensieri, sogni, incubi, allucinazioni, speranze. Curata dal prof. Salvatore Larocca, con la valida collaborazione di Cecilia Ferrante e la parte poetica composta da Grazia Cipollino.

Classe IA – Classe IB – Classe IC

“IL PANE DELLA VITA NELLA BIBBIA”

In mostra permanente l’intera collezione di dipinti del Maestro Salvatore Delvecchio intitolata “Il Pane della Vita nella Bibbia”, donata alla scuola che ha contribuito a fondare nel 1960 con la Sig.na Antonietta Rosati.

COLONNE DEL SACRO CUORE

Progetto e realizzazione finalizzato alla decorazione/trasformazione delle 6 colonne site nell’atrio d’ingresso principale della scuola. Il decoro di ognuna si ispira ad un artista contemporaneo vissuto tra l’ 800 e il ‘900 (A.Modigliani/A.Mucha/G.Klimt/J.Dubuffet/P.Mondrian/W.Kandinsky) prendendo in considerazione per ogni opera esclusivamente l’aspetto grafico con eventuali particolari cromatici. Curato dalle prof.sse Fatibene e Mitola, con la collaborazione delle prof.sse Michela Fasinella e Valleverdine De Angelis e del prof. Francesco Curatolo. Classe IVA (Di Giacomo M. – R. Santoro – M. Toto) – Classe VA (Kurtaj X. – Misino G. – Sgarro C – Ventriglia F.)

ART&CO

Realizzazione di diverse performance (canto, danza, recitazione) e di manufatti scenografici realizzati con materiale di riciclo avente come tema unico la valorizzazione dell’ambiente che ci circonda. La prof.ssa Paola Sgarro, egregiamente coadiuvata dalle docenti Angelicola Rosa e Francesca Amato, dal prof. Salvatore Scardigno e dalle poliedriche Gianna Graziano e Anna Alicino, annullano le differenze e valorizzano le specificità, affrontando un tema serissimo in modo allegro e scanzonato.

Classe IC – Classe IB

PERFORMANCE DI STREET ART

Pannelli realizzati con la tecnica tipica dell’arte di strada e con utilizzo di vernici spray indelebili su pannelli di grandi dimensioni. Il tema è stato liberamente scelto dagli studenti, diretti magistralmente dal prof. Michele Perna

Camillo Meleleo IIIB – Canonico XXX – IID

ETTORE E ANDROMACA

Tratto dall’Iliade, liberamente sceneggiato dalla prof.ssa Maddalena Albanese, musiche originali del maestro Francesco Chiappinelli, coreografie curate dalla prof.ssa Enza Bruno, scenografie realizzate da studenti della IV AB (Architettura e Ambiente/Arti Figurative) sotto la direzione del prof. Gerardo Amato, l’addio consapevole di Ettore alla moglie Andromaca prima dello scontro che lo vedrà soccombere con il “Pelide Achille”.

Liceo Artistico: Classe IB – Classe IA – Classe IIC – Classe IVAB

Liceo Classico: Classe VA – Classe VB – Classe IA – Classe IIA – Classe IIIA

LE CERAMICHE DI TORRE ALEMANNA

Manufatti in ceramica realizzati all’interno del progetto in rete con l’ITIS “A. Righi” di Cerignola intitolato “Un bene comune”, finanziato e patrocinato dal MIUR, avente come tema la valorizzazione delle ceramiche di Torre Alemanna attraverso un percorso progettuale-realizzativo di gadget ceramici. Diretto dalle prof.sse Concetta Frontino e Ornella Vassalli coadiuvate dagli esperti esterni, dott.ssa Lucia Catucci, arch. Vincenzo Russo e prof. emerito Giuseppe Tenore.

Classe IIID

DALLA TERRA ALLA TELA

Excursus storico artistico delle diverse forme d’arte, dall’era primitiva ad oggi. Ricerca delle prime testimonianze artistiche e attività laboratoriali per ricavare colori dai prodotti naturali. Realizzazione di dipinti ispirati a quelle immagini, progettazione e creazione di costumi e realizzazione di performance danzanti. Gli alunni sono stati diretti dalle prof.sse Michela Ricotta, Grazia Valentino e Marilena Gallo.

Classe IIA

ART&MARKETING

Art&Marketing parte dal prodotto culturale artisticamente conosciuto e lo trasforma, lo reinterpreta per metterlo in contatto con quei fruitori maggiormente interessati a questo tipo particolare di offerta artistica e culturale. Il suo obiettivo, dunque, è favorire nelle forme e nei modi appropriati l’incontro con il pubblico più adatto. Curato dalle prof.sse Maria Antonietta Grieco, Valleverdina De Angelis, Lucia Ferrante, Rosetta Varraso e Stella Zingarelli.

ART&TERRITORIO

Conoscenza dell’arte, dell’ambiente naturale e del territorio urbanizzato per la loro difesa, conservazione e valorizzazione, oltre che delle principali tecniche di realizzazione della pittura e scultura dauna. Il prodotto finale consiste nella videoproiezione di filmati, esposizione di disegni, fotografie dei siti studiati e visitati dagli alunni, a cura del prof. Giuseppe Caprio, con la collaborazione delle prof.sse Stella Zingarelli, Maddalena Albanese, Maria Antonietta Grieco, Valleverdina De Angelis, Lucia Ferrante e dei prof. Gerardo Amato, Salvatore Scardigno e Guido Iozzi.

Classi prime, seconde, terze e quarte.

COLORIAMO LA TERRAVECCHIA (2012-2015)

Percorso di alternanza scuola-lavoro triennale condotto con architetti locali sulla valorizzazione del nostro patrimonio urbanistico storico, concluso con il rilievo di Largo Forno vecchio e sua progettazione unitamente alle facciate delle cortine edificate prospicienti. Finanziato dalla Regione Puglia, patrocinato da MIUR, Provincia di Foggia, Ordine Architetti di Foggia, Ar.Ce. e Comune di Cerignola, è stato curato dal prof. Gerardo Amato con la collaborazione delle prof.sse Maria Lucia Grosso e Concetta Frontino e del prof. Francesco Curatolo.

Classe VB

LA LEGALITÀ CHE FA SCUOLA

Filmati e manufatti realizzati nel percorso formativo avente come tema portante la legalità. Diretto dalle prof.sse Roberta Di Canio e Luigia, coadiuvate dal prof. Guido Iozzi, ha visto operare insieme studenti del liceo classico e del liceo artistico.

Classe IIIBG

FLUCTUAT NEC MERGITUR

Il motto della città di Parigi per raccontare, con disegni, pensieri e poesie i fatti tragici accaduti il 13 novembre 2015. Iniziativa partita dalla sensibilità di un alunno della IIA, Massimo Spinelli, e che ha visto coinvolti tanti suoi compagni.

Classi diverse

I GIOCHI DI STRADA

Riscoperta storica ambientale dei tradizionali giochi di strada attraverso sia il metodo diretto dell’intervista agli anziani locali (nonni degli alunni) sia quello indiretto della ricerca bibliografica, fotografica, internet. Successiva realizzazione dei giochi con materiali di riciclo mediante preliminari disegni esecutivi. Installazione dei giochi nel cortile interno della scuola con performance attiva dei visitatori. Curato dal prof. Guido Iozzi, coadiuvato dalla prof.ssa Maddalena Albanese e dal prof. Giuseppe Buonpane.

Classe IA

ADOTTA UN MONUMENTO

Nell’ambito del Concorso Nazionale “Le scuole adottano i monumenti della nostra Italia”, indetto per l’A.S. 2015-16 dalla Fondazione Napolinovantanove e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, la nostra scuola ha adottato TORRE ALEMANNA, producendo un video frutto di una ricerca bibliografica e diretta. A cura del prof. Gerardo Amato. La scuola e il monumento adottato, Torre Alemanna, sono inseriti nelll’Atlante Monumenti Adottati, visitabile sul sito www.atlantemonumentiadottati.it

Classe IVB

GIARDINO DELL’ARTE

Sistemazione del cortile interno alla scuola con piccole installazione ceramiche raffiguranti fiori e piante e staccionate in legno con decorazioni multicolori. A cura delle prof.sse Valleverdina De Angelis e Lucia Ferrante e del prof. Gerardo Amato.

Classe IB – IA – IIA – IIB – IIB – IID

Sinceri ringraziamenti a quanti hanno collaborato per la buona riuscita dell’evento artistico:

  • agli esperti esterni Piero Desantis (regista e attore), Gianna Graziano e Anna Alicino (attrici), Cecilia Ferrante e Paolo Desario (artisti), Francesco Chiappinelli (musicista e compositore) che hanno operato con professionalità e autentica partecipazione;
  • Agli assistenti tecnici Grazia Cipollino, Antonio Giallella e Carlo Ricchetti, preparati e competenti, sempre al fianco del corpo docente;
  • Ai collaboratori scolastici, Antonio Olandese, Anna Esposito, Vera salvatore, Maria e Francesca, per la loro disponibilità e infinita pazienza;
  • Al Direttore S.G.A, Rosario Mirra, che non ha mai fatto mancare la sua vicinanza e il suo appoggio;
  • A tutto il corpo docente che ha lavorato instancabilmente tutto l’anno per la realizzazione di questo sogno divenuto realtà;
  • Alle alunne e agli alunni che ci hanno creduto, appassionandosi alle diverse attività, sacrificando anche parte del tempo libero.