Agenti della Squadra Volanti della Polizia di Stato, appartenenti al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cerignola, diretto dal Vice Questore Aggiunto Loreta Colasuonno, nel pomeriggio di ieri 30 maggio, hanno rinvenuto, nelle campagne cerignolane, a circa 5 km dal centro abitato, tre grosse macchine agricole, tutte provento di furto, dal valore complessivo pari ad euro 100.000.

In particolare, mentre la volante svolgeva normale servizio di prevenzione dei reati predatori, sempre più frequenti negli ultimi tempi, in zone di campagna, considerato anche l’arrivo della bella stagione, in contrada Acquarulo nel Comune di Cerignola, in un fondo incolto, costeggiante un canale fluviale, notavano tracce evidenti di pneumatici appartenenti a trattori agricoli. Gli agenti percorrevano a ritroso le tracce rinvenute, sino a raggiungere una fitta vegetazione, ove, ben celati dalla stessa, vi erano tre trattori agricoli di nuova costruzione, perfino uno ancora da immatricolare.

Nonostante la zona impervia, si riuscivano a recuperare i trattori mediante l’utilizzo di un’azienda specializzata, per la successiva riconsegna ai proprietari, i quali, contattati telefonicamente, rimanevano increduli a quanto l’operatore della Sala Operativa del Commissariato P.S. di Cerignola stava dicendo, ormai rassegnati alla perdita dei mezzi agricoli, tanto che, al loro arrivo a Cerignola, non hanno elemosinato frasi di stima ed elogio nei confronti degli Agenti che stavano operando e di tutta la Polizia di Stato. Sono in corso indagini per risalire agli autori del furto nonché ai probabili ricettatori dei tre mezzi.

Questo slideshow richiede JavaScript.