Jpeg

Agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cerignola, agli ordini del Vice Questore Aggiunto Loreta COLASUONNO, coadiuvati da personale della Polizia Provinciale di Foggia e del Reparto Prevenzione Crimine di Bari, in data di ieri 31 maggio, hanno eseguito un controllo all’interno di una grande azienda dedita alla demolizione di veicoli pesanti, sita sulla S.P. 95 bis in direzione Canosa di Puglia, col fine di reprimere il dilagante fenomeno di ricettazione e riciclaggio di veicoli provento di furto. Nel corso del controllo, il personale del Commissariato P.S. di Cerignola, ormai specializzato del settore, rinveniva numerose cabine di camion aventi le targhette identificative palesemente contraffatte. Approfondendo il controllo, si aveva modo di appurare che, sotto il cassone di un camion, opportunamente occultata, vi era una botola larga circa 1 metro e lunga circa due metri, dalla quale si accedeva ad un vero e proprio “BUNKER”, di circa 20 m2, all’interno del quale erano stati occultati 10 motori di veicoli pesanti, tutti di nuova immatricolazione, anche questi con le targhette identificative asportate.

La Polizia Provinciale, per quanto concerne le proprie competenze, accertava e contestava violazioni amministrative per incompleta tenuta del registro di carico e scarico dei rifiuti speciale/pericolosi. Tutta l’area, per un totale di circa 7000 m2, veniva sottoposta e sequestro probatorio unitamente alla merce rinvenuto, per un valore totale pari a circa 2.000.000 di euro  Sono in corso gli accertamenti sui mezzi e motori in sequestro.

Pertanto, si procedeva alla denuncia della titolare C.C. cl.1994 e del materiale gestore L.C. cl.1974, rispettivamente figlia e padre, quest’ultimo pregiudicato pregiudicato anche per reati specifici.

Questo slideshow richiede JavaScript.

  • filippo

    eppure mi sembra tutto strano poichè è brava gente onesti lavoratori.sicuramente sarà tutto chiarito e restituito tutto il patrimonio di sacrifici

  • carmela

    i soliti plateali giornalisti.addirittura 2 milioni di euro? e che stavano i lingotti d’oro?hihihih

  • Sta’ ben

    Ma che c**** dite sono dei ricettatori di auto e camion rubati alla povera gente e loro li vendono al mercato nero guadagnando un sacco di soldi quest’ultimo aveva una Maserati e precedentemente avuto un sacco di macchine di lusso tanto che l’anno scorso per andare a prendere il fratello in carcere hanno fatto un incidente sulla strada anzi sull’autostrada di Foggia con una RS6 un Audi di lusso.
    Questa gente che si permette tutto e spadroneggia in ogni ambito anche economico con attività illegali.
    SPERO STIATE SCHERZANDO!!!

    • leo cirulli

      se hai le P***E sotto non nasconderti dietro un semplice nickname.. fatti conoscere, e prima giudicare glia altri guardati le corna che hai in casa tua…
      quando l’offesa viene dal fango non macchia, SCIVOLA tagliatevi Bas****i ma soprattutto cornuti…
      _Leo

  • nick

    leo cirulli vai ha lavorare parrassita di m….

    • fabio

      ma come ti permetti di dire ste parole contro un imprenditore che nemmeno conosci?la tua è soltanto gelosia che conduci na misera vita.i signori in questione che conosco personalmente hanno lavorato fin da piccoli nei terreni di famiglia.stazzi zitto che fai più bella figura

    • leo cirulli

      senti “nick” sono il signor Leo, questo è il mio numero 3485212824 se hai le cosiddette “palle” chiamami se hai il coraggio…
      se sei sposato daglielo a tua moglie visto che non sei buono di fartela
      se invece sei fidanzato daglielo lo stesso..
      attenderò la tua chiamata, se non mi chiami non sei altro che un vigliacco che si nasconde dietro uno schermo.
      sempre _LEO CIRULLI

  • A causa di alcuni commenti inappropriati, siamo costretti a chiudere la discussione. Grazie, Redazione.