Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa firmato da Mario Rendine, consigliere comunale di minoranza e capogruppo della lista Sgarro Sindaco, nel quale si chiede chiarezza sulle dimissioni degli Assessori Colucci ed Albanese, quest’ultima defezione arrivata ufficialmente ieri. Di seguito la nota completa.

Solo tre mesi fa, l’Assessore alla Cultura del Comune di Cerignola, dott.ssa Colucci, prendendo le distanze dal vergognoso operato dell’attuale amministrazione, si dimetteva dalla propria carica. Da allora nessun chiarimento é stato fornito. Nessuno si è “degnato” di fornire una spiegazione ai cittadini e alle forze politiche di opposizione, che pur hanno il pieno diritto ad una maggiore trasparenza dell’attività amministrativa. Tale importante ruolo, ad oggi, risulta ancora “scoperto”. Si apprende da notizie di stampa che varie persone interpellate avrebbero fermamente declinato, forse consapevoli che associare il proprio nome a questo scempio sarebbe sconveniente. Nel frattempo, la città sta vivendo un grave ed estremamente preoccupante declino civico e culturale attenuato solo dalla buona volontà di qualche meritevole associazione privata. Nemmeno si intravede una qualsiasi forma di iniziativa che possa essere definita tale e che sia promossa dall’amministrazione. Tra l’altro, non potrebbe essere altrimenti…immaginare che il sindaco Metta possa fare cultura è decisamente irrealistico.

Egualmente gravi sono le altre dimissioni avvenute nella giornata di ieri. Anche il vice Sindaco, nonché Assessore alle Politiche Sociali, Domenica Albanese si è fatto da parte. Anche in questo caso nemmeno una parola o una spiegazione sulle motivazioni che hanno portato a questa scelta. Si faccia immediatamente chiarezza su quali saranno i soggetti a cui verranno affidati questi assessorati…su quali siano le logiche sottostanti alle future scelte…se ci siano gruppi consiliari che “reclamano” un assessorato e in cambio di cosa? Un’amministrazione ferma in un imbarazzante immobilismo e completamente ed esclusivamente assorta nei soliti e vecchi giochi di potere. Questo sarebbe il cambiamento?

  • io

    rendine cosa vuoi capire, più chiaro di cosi, APPENA LO CONOSCONO MEGLIO NESSUNO VUOLE AVERE A CHE FARE CON LUI. sono tre mesi che cerca un assessore ma nessuno vuole stare in questa amministrazione, nessuno vuole rendersi complice di questo scempio e del declino della nostra amata città. forse se ne renderà conto alla fine del suo mandato quando veramente resterà solo e che tutto quel codazzo che si portava dietro si dileguerà come neve al sole.

  • pinuccio

    Non c’é da capire altro………………….e null’altro da aggiungere!!!!!! Tanto le conseguenze (negative) sono a carico della collettività!!!!!

  • Gino

    I consiglieri sono una pertinenza del Sindaco . Ma una punta di C… Vostri no. State all’opposizione mangiate L’uva e sputate i nuzzzzl.

    • Paky

      Ho un sogno: Metta in Galera!!!

      • Avraiii

        Paky non da rett a sunnnn. Aveta crepeeee. Hahaha Mo vi mangiate il fegato e qualcos’altro . Godiamooooooo

  • indignados

    indignados
    erano questi che dovevano cambiare Cerignola??? Poveri fessi che li votiamo….vergogna vergogna e vergogna…ma dico io dove trovano il coraggio di andare in giro???

    • Vedraiii

      Lo vengono a prendere a casa tua. Mang luv e sput i nuzzzzel . Non vi vergognate voi che avete ridotto il paese in questi termini dobbiamo farlo noi che dobbiamo vedere come sistemarlo. E Mo vi passss .

      • Pako

        Quale sistemare che ci state dando il colpo di grazia voi peggio degli altri