Qualche giorno fa la Cav Libera Virtus, formazione che milita nel campionato di Serie B2 di Pallavolo femminile, ha ufficializzato il nuovo tecnico che subentra dopo quattro anni di vittorie e soddisfazioni a Michele Drago. Si tratta di Salvatore Albanese, nato a Capri con una lunga esperienza sia in A2 che in B1, che si accinge a mettere i tasselli che faranno parte della nuova squadra per la prossima stagione. Lanotiziaweb.it lo ha incontrato in esclusiva al Pala “Dileo”, in occasione di un allenamento con le ragazze del settore giovanile virtussino e queste sono le sue prime impressioni: «Ho preso i primi contatti con la mia nuova squadra: c’è entusiasmo e tanta voglia di fare bene; ho analizzato le ragazze del settore giovanile e sono rimasto piacevolmente sorpreso per la bravura quando Cosimo Dilucia, l’allenatore in seconda, mi ha detto che diverse di esse fossero under 14. Stiamo lavorando per l’allestimento della prima squadra: cercheremo di non stravolgere troppo la rosa attuale, cercando di implementarle con le giovani». Poi l’analisi dell’ultima esperienza con l’Acca Montella in B1: «E’ stata una stagione avvincente, al cardiopalma: ci sono stati dei problemi ad inizio stagione con la partenza della Kostadinova, poi con l’arrivo a gennaio di Montenegro siamo risaliti piano piano contando su di noi e l’affetto dei tifosi. Abbiamo ottenuto una serie di risultati positivi entusiastici, fino alla sconfitta contro Maglie nel finale di campionato, ma comunque il bilancio è stato positivo».

Infine la scelta di approdare a Cerignola: «Sono stato chiaro con il mio procuratore: non mi interessava quale categoria fosse stata: il progetto della Libera Virtus è importante, serio e daremo tutto per essere al top». I propositi di coach Albanese danno l’idea di un percorso che con il passare delle settimane sarà più chiaro fra partenze ed arrivi, lasciando comunque un segnale di svolta importante per un volley ofantino che si prepara a regalare una stagione di emozioni.

CONDIVIDI