Campi di impegno e formazione sui beni confiscati alle mafie che hanno luogo in 50 località, 13 regioni coinvolte, 200 settimane di campi per essere “protagonisti” di una esperienza all’insegna della corresponsabilità e dell’impegno contro le mafie e la corruzione. I beni confiscati alle mafie coinvolti in E!State Liberi! sono restituiti alla collettività grazie alla legge 109/96 che permette il loro riutilizzo sociale. Sono sedi di cooperative e/o associazioni che rappresentano dei veri e propri presidi di responsabilità su territori provati dalla violenza mafiosa, in totale 524 in tutta Italia come emerge dalla nostra ricerca “BeneItalia”.

I campi avranno luogo anche a Cerignola (FG) grazie alle Cooperative Sociali “Altereco” e “Pietra di scarto”: saranno coinvolti volontari di età compresa tra i 20 e i 60 anni, studenti, lavoratori e disoccupati che hanno scelto di vivere un’esperienza di impegno sui beni confiscati alla mafia: il “Laboratorio di legalità Francesco Marcone”, gestito dalla Cooperativa Sociale “Pietra di scarto”, e “Terra Aut”, gestito dalla Cooperativa Sociale “Altereco”. I campi di impegno e formazione saranno due: il primo si svolgerà nella prima settimana di Luglio dal 4 al 10, mentre il secondo avrà luogo dal 18 al 24 Luglio. I volontari saranno supportati dal gruppo dello Spi Cgil di Cesena e di Ravenna e alloggeranno presso il Seminario Vescovile di Cerignola sito in via Plebiscito. Per la cena quotidiana verranno utilizzati gli spazi messi a disposizione dal Centro Sociale “Don Antonio Palladino”. Come ogni anno si ringrazia per il sostegno, a livello territoriale, la Sala Ricevimenti “Villa Demetra”, COOP ALLEANZA 3.0, FMI- Ferramenta, Dasti Beverage e Food la Farmagricola Farmaverde.

L’attività dei campi si sviluppa in vari momenti: l’affiancamento all’impegno delle realtà che gestiscono il bene confiscato attraverso l’attività di riqualificazione, lo studio e l’incontro con il territorio per uno scambio interculturale. Nello specifico sarà un’esperienza caratterizzata dall’incontro con Daniela Marcone, Vice Presidente nazionale di Libera e figlia di Francesco Marcone sull’importanza della memoria, alle lotte bracciantili di ieri, grazie ad un approfondimento sulla figura di Giuseppe Di Vittorio a cura del ricercatore Giovanni Rinaldi, e di oggi, grazie alla presentazione dell’ultimo dossier “Agromafie e Caporalato” a cura di Roberto Iovino della Flai Cgil; dalla conoscenza della città e delle sue personalità illustri grazie alla Pro Loco con il Professor Antonio Galli, all’approfondimento su Torre Alemanna a cura dell’Associazione “Verderamina”; fino al focus sui fenomeni mafiosi nazionali, regionali e locali.

Tante altre saranno le iniziative pubbliche che accompagneranno questo percorso promosse sulle pagine social degli organizzatori, tra queste ricordiamo il 18 Luglio ore 20:00 presso il centro sociale Don Antonio Palladino di Cerignola, la tappa di Cinemovel “Libero cinema in Libera terra” festival del cinema itinerante contro le mafie. L’obiettivo principale dei campi di impegno e formazione sui beni confiscati alle mafie è quello di diffondere una cultura fondata sulla legalità democratica e giustizia sociale che possa efficacemente contrapporsi alla cultura della violenza, del privilegio e del ricatto. “E!state Liberi” non è solo formazione e impegno, è una esperienza collettiva per conoscere nuovi compagni di viaggio ed essere protagonisti di un cambiamento e costruire una realtà sociale ed economica fondata sulla pratica della cittadinanza attiva e della solidarietà.

E!state Liberi! 2016 – iniziativa promossa da Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie – si realizza in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato e le realtà associative aderenti a LIBERA come AIFO, AGESCI, CNGEI, ARCI, LEGAMBIENTE, COOP ALLEANZA 3.0, GRUPPO ABELE, Cinevomel Foundation, UISP, CGIL, CISL, UIL, FLAI CGIL, SPI CGIL e le associazioni studentesche, il progetto Policoro della Conferenza Episcopale Italiana. Attivamente impegnati sono i coordinamenti territoriali di Libera. E!state Liberi! 2016 è patrocinato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Si realizza anche grazie al sostegno del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale e con il contributo di ANCC COOP, Banca Etica, Confederazione Italiana Agricoltori, Fondazione Unipolis. La presentazione dell’intera iniziativa avverrà Lunedì 4 LUGLIO ORE 10,30 PRESSO LA SALA CONFERENZE DI PALAZZO DI CITTA’.