Passaggio del martelletto per il Rotary Club di Cerignola. Da ieri, 1 luglio, il circolo locale della ruota ha Casimiro Dileo nel ruolo di presidente. Succede a Valerio Caira, che resta anche nell’esecutivo, in qualità di past-president.

Dopo Caira, presidente sobrio e concreto, il nuovo anno rotariano, con Dileo, si prospetta foriero di opportunità, nel segno della continuità e dell’amicizia spesa al servizio del territorio. “Ripartiremo dal territorio – fa sapere – promuovendo l’immagine del nostro circolo, con le nostre attività, che saranno incentrate sull’attenzione al sociale”. Non disdegnando iniziative di promozione del patrimonio storico e culturale cerignolano e del distretto, Dileo punta dritto ai quartieri: “In alcune zone della città – spiega – si annida un forte disagio sociale che va affrontato con presenza capillare ed azioni incisive, tese innanzitutto a scardinare una mentalità spesso diffidente ed impenetrabile”.

Non mancherà l’impegno sul piano sanitario, con attività di sensibilizzazione e non solo: “Stiamo organizzando convegni e momenti di confronto. Parleremo della prevenzione dell’ictus con luminari dalla Basilicata e importanti notizie sulle malattie rare”. L’anno rotariano 2015-2016 si è concluso nel migliore dei modi raggiungendo tutti gli obiettivi prefissati sia in ambito locale che distrettuale, con il saluto della governatrice uscente del distretto 2120, la concittadina Mirella Guercia, che si è contraddistinta per l’ammirevole impegno e l’attenzione a tutto il territorio, non facendo mancare la sua presenza in tutti i club della Puglia.

Per raggiungere i futuri obiettivi, sarà importante consolidare la struttura organizzativa, con un occhio all’allargamento della platea di soci. “Nuove forze e sensibilità – assicura – non possono che giovare a tutti, in una realtà come la nostra che da sempre abbraccia professionisti, artigiani, imprenditori, agricoltori e tutte le forze lavorative e sociali presenti sul territorio”.

IL NUOVO DIRETTIVO DEL ROTARY CLUB CERIGNOLA

Casimiro Dileo – Presidente

Domenico Guercia – vicepresidente

Antonio Russo – segretario

Giusto Masiello – tesoriere

Luigi Zangrilli – prefetto

Giustina Specchio, Rosario Ceglie, Francesco Clori, Vincenzo Simeone – consiglieri

Valerio Caira – Past President

CONDIVIDI
  • Sta’ ben

    Si ma a che serve il Rotary club e sti parassiti?

  • Julia

    Ognuno è pienamente libero di pensarla come vuole, ma parlare di parassiti mi sembra un bel pò eccessivo…!1 E comunque il Rotary è una fondazione che si auto finanzia, per cui credo che i parassiti siano ben altri. Piuttosto ci auguriamo che siano fatte buone iniziative per il nostro bel Paese 🙂

    • Peter Pan

      Gentilissima Julia….spero tu sia giovane…e non una matusalemme….apri gli occhi…Rotary…Lions…Serra….ecc. ecc. Apparire solo e unicamente apparire….e se fanno un semplice Beneficenza la pubblicizzano al massimo…Apparire e solo apparire… Cordialità…Peter Pan

      • Julia

        Caro Peter Pan, è vero nella mia giovane posso tralasciare qualcosa, ma onestamente per quella che è la mia esperienza credo che ogni gruppo “chiuso” possa dare impressioni negative, un partito, un gruppo di scouts, qualsiasi associazione….in ogni situazione se vogliamo, c’è chi vuole apparire e chi no. La differenza è fatta dalle persone che compongono un gruppo o un’associazione, tutto è relativo. Troveremo sempre chi vuole apparire ma credo che si tratti del dieci per cento e forse meno. Perciò l’invito da fare è magari quello di apprezzare ogni associazione guardando chi la compone che non sempre ha cattive intenzioni. Il mio invito è quello di imparare ad apprezzare le nuove iniziative che avvengono nel nostro piccolo Paese senza trovarci del brutto dentro, accogliendo idee nuove e gente nuova e perchè no anche tra queste associazioni. Un pò di positività non guasta in questo mondo pieno di odio!
        Saluti.