La stampa nazionale nella giornata di ieri ha concesso spazio alle gesta del Sindaco Metta che, in un video postato dal suo stesso staff, rimproverava energicamente un bambino bocciato. All’indirizzo del ragazzino appellativi in vernacolo (stobt, stronzl, t spezza i gamm – stupido, str***o, ti spezzo le gambe), parole che vanno bel oltre il rimprovero duro di un padre di famiglia.

Il video ha fatto il giro del web e ha catturato l’interesse di media nazionali, proprio come accadde per il fenomeno Gerardo Bevilacqua, solo che questa volta non siamo in campagna elettorale e il protagonista è l’istituzione.

Questa mattina è stato Massimo Gramellini a dedicare il suo corsivo al Sindaco, un «forsennato con la fascia tricolore». Nel suo buongiorno intitolato “lo stupido che sei” lo scrittore punta il dito contro i due eccessi, il «forsennato» e i «genitori fin troppo montessoriani», ponendo il suo pensiero nel mezzo. «A un bambino certe cose andrebbero dette in altro modo. Ma è fuori discussione che qualcuno deve dirgliele».

Anche Giuseppe Cruciani e il suo programma “La Zanzara” su Radio24 (clicca qui per ascoltare la puntata) dedicano ampio spazio al Sindaco Franco Metta con una telefonata in diretta al Primo cittadino e un’orda di commenti successivi che spaccano in due il paese. Per qualcuno bisogna «denunciare il Sindaco», mentre per altri il Sindaco ha avuto un comportamento giusto (oltre che nostalgico). Alla fine al Sindaco la medaglia, una medaglia che probabilmente viene dalla pancia del paese, dagli “affascinati”.

Ma sui social la questione è differente. Tra contrari e a favore è guerra. Una battaglia a colpi di commenti che poco hanno di “educativo” e che riflettono probabilmente le ansie e le paure del nostro tempo, o più semplicemente determinati vissuti. Già perché ogni comportamento è in gran parte frutto del proprio vissuto. Intelligenti pauca.

  • Franco

    quest’amministrazione va fatta cadere!!! Basta con istituzioni incompetenti, basta con gente che non capisce le reali problematiche della città!!! Altissimo livello di criminalità, disoccupazione senza precedenti, basterebbe contattare il Prefetto, certo tutti noi cittadini!! Vedere ed ascoltare le dichiarazioni del sindaco verso un bambino con tanta volgarità è vergognoso una grande offesa per tutti noi genitori!!! Sino a quando non capiremo i veri problemi andrà sempre peggio

  • LA LEPRE

    La colpa della criminalita’ e della citta’ allo sbando è solo della sinistra , quella stessa sinistra che finanzia questo giornale , e tutti sanno !

    • Questo commento sarà oggetto di azione legale, caro/a l****e@libero.it
      Redazione

      • Franco

        Se posso permettermi agire legalmente senza dubbio va a tutelare la Vs immagine e toglie da ogni fondamento ciò che vergognosamente è stato scritto, però non serve a nulla, voi fate benissimo il Vs lavoro e la frase scritta forse avrà “alterato” qualcuno.
        Preciso che sono di destra e posso confermare quanto scritto sopra.
        Saluti

    • Paki

      Solita storia. Quelli che comandano oggi dicono che la colpa è di quelli che comandavano ieri. Gli altri dicono che è colpa di quelli prima di loro è così ad andare a ritroso. Nessuno che si assuma le proprie responsabilità . Io credo che Metta prima che si candidasse sapeva benissimo la situazione della città e’ lui che si proposto a risolvere i problemi cronici di Cerignola.Oggi dopo un anno di mandato e con risultati zero se la prende con i giornali e la stampa come se fossero loro i colpevoli del suo fallimento. Ad oggi si è messo in evidenza Ed è salito agli onori delle cronache nazionali più per le sue sparate bislacche che non per le azioni condotte sul territorio cittadino.Per ultimo mi sorge una domanda: ma il video del bambino chi la pubblicato? Non è stato il suo staff? Qual era l’intento ? Hanno lanciato un boomerang che gli ritornato indietro e gli caduto sulla fronte.

  • kardin

    Poi i mass media oggi non aspettano altro!!!!! Vergognosa speculazione mediatica!!!!!