Giovedì 14 luglio alle ore 19.30, nella suggestiva cornice di Palazzo Coccia, verrà presentato il volume “Ciò che appare, ciò che è”, scritto da Domenico Farina e pubblicato dalla casa editrice Enter Edizioni di Cerignola. All’incontro parteciperanno Rossella Bruno, presidente di Oltre Babele, Antonio Tufariello, giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno, oltre naturalmente al responsabile di Enter Edizioni, Gennaro Balzano, e all’autore Domenico Farina. Il libro è ispirato a fatti realmente accaduti e, in modo particolare, a un processo celebratosi anni addietro e finito con l’assoluzione degli imputati.

“È la storia romanzata di un processo, delle parti, in primis degli imputati, poi della parte civile, quindi dei giudici, pm e difensori”, ci tiene a precisare l’autore, il quale così prosegue: “E poi è la storia di un avvocato, dei suoi interessi, delle sue passioni, dei suoi dubbi, delle sue gioie, dei suoi dolori. È, infine, la storia di una professione, quella legale, che, per me, è meravigliosa!”. Non anticipa altro Farina, limitandosi a dire che “il protagonista è l’avvocato Franco Alberti, noto legale del Foro di Sari, ridente cittadina sul mare”. Già, perché il mare, insieme alla politica, è un’altra grande passione dell’avvocato Alberti.

“Sari è una città che non esiste, come di fantasia sono i nomi dei protagonisti, ivi compreso l’avvocato Alberti; i fatti no, quelli sono fatti accaduti e narrati in forma romanzata”. “Non aggiungo altro, tranne che questa è la prima storia dell’avvocato Alberti; altre ne seguiranno, come vi dirò giovedì alla presentazione del libro”.

  • Indovino

    Sarei curioso di sapere se andranno moglie e figli alla presentazione maaaaaaaa. Che peccat

    • ElDiablo

      Sarei curioso di capire il senso del tuo intervento caro Indovino …..davvero curioso

    • indovinostolto

      Che pena indovino. non crescerete mai. pane e invidia il tuo modo di vivere.

      • Indovino

        Invidia di chi ? Di uno zero hahahaha