Doveva essere una calda serata d’estate, nella quale ascoltare il grande showman in relax, nell’arena naturale di Piazza Duomo. Invece il maltempo ci ha messo del suo ed ha in parte rovinato quello che è (ed è stato), fuor di dubbio, un evento senza precedenti.

Alla 20,30 dopo una parziale tregua si alza un vento fastidioso e incomincia a piovigginare. L’organizzazione prova, in accordo con l’artista, a spostare la data ma è impossibile. Ranieri non ha altre giornate disponibili se non il giorno successivo (il 16), giorno nel quale però vi erano altri eventi concomitanti in città. Alle 21,30 si decide che l’artista si esibirà, grazie anche alla parziale tregua.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Massimo Ranieri dimostra di essere un artista di serie A, salendo sul palco e offrendo uno spettacolo di altissimo livello, spaziando dalla musica al teatro, dall’avanspettacolo al varietà. Ranieri, da showman navigato, non teme la pioggia, come non l’hanno temuta le circa 2000 persone presenti, riparate da ombrelli e impermeabili, che per nessuna ragione si sarebbero persi l’artista partenopeo.

Tutti i grandi successi, da Vent’anni a Erba di casa mia, da Se bruciasse la città al gran finale con Perdere l’amore, vengono cantate dal pubblico e interpretate dal grande artista come se quella fastidiosissima piogge non ci fosse.

A margine della serata le “scuse” dell’artista, per non aver potuto offrire uno spettacolo sereno e in relax al suo pubblico. Anche in questo Ranieri dimostra tutta la sua grandezza. A fargli eco è poi Antonio Detoma dell’Ad Management, organizzatore dell’evento. «Il maltempo è un fatto non prevedibile e non calcolabile. Come organizzazione abbiamo fatto il possibile per cercare limitare al massimo i disagi. Seppure i miei concittadini hanno dovuto ascoltare Ranieri con l’ombrello, sono certo che hanno gustato uno spettacolo di alto livello, lo show di un’artista che è tra i numeri uno in Italia».

  • Max Top

    Bellissimo, peccato per la pioggia

  • Tonio

    Un grandissimo artista, il meglio del meglio.
    Cerignola città di eventi, ditelo ai rosiconi

  • Mariella

    Sono tornata a casa inzuppata di acqua ma ne è valsa la pena

    • d’Aragona

      Se lo rimandavano era meglio ma pare che *lui* non ha voluto

  • SANDRO

    GLI ORGANIZZATORI AVREBBERO POTUTO FARE DI PIU’ MA CON QUEL TEMPO E’ SALTATO PROPRIO TUTTO, NON FA NIENTE LA COSA BUONA E’ AVERLO VISTO E ASCOLTATO

  • Dino 1961

    Attualmente é il più Grande Artista Italiano sulla scena, il Top!!!!! Vidi un suo concerto anni e anni fa qui a Melbourne, strepitoso, grandissimo Giovanni Calone!!!!! Benissimo, spazio alla Musica con la M maiuscola.

  • Curioso

    Abbiamo visto uno spettacolo diverso. Mi è sembrato scarso. E ridotto rispetto ad altre Piazze. Pubblico minimo. Artista demotivato. Quanto ha pagato l’organizzatore per la piazza ?