Si sta definendo in questi giorni il nuovo roster dell’Ecodaunia Olimpica Basket, che dal 18 agosto comincerà il ritiro precampionato per la stagione 2016-17. La squadra gialloblu porterà il nome dell’azienda di Gerardo e Vito Manduano, azienda che ha sposato il progetto Olimpica consentendo di allestire un roster che si spera possa ben figurare nella prossima stagione.

Riconfermato alla guida tecnica Giovanni Gesmundo, pronto a cercare di mettere su una formazione che sia in grado di divertire ma anche di soffrire di meno, così come era successo nelle due precedenti stagioni. I colpi di mercato messi a segno dal presidente Rosario Saracino sono importanti, partendo dall’ultimo acquisto in ordine di tempo ufficializzato qualche ora fa: si tratta di Filip Samojlovic, playmaker serbo già campione europeo under 20 e lo scorso anno in prova all’Armani jeans Milano, per poi finire nel massimo campionato portoghese portando la propria squadra ai quarti di finale. Talento cristallino puro che, siamo certi, delizierà tifosi e non.

Gli altri volti nuovi sono quelli di Walter Alvisi, proveniente dalla Webbin Manfredonia dove ha lasciato ottimi ricordi ed emozioni; Andrea Marresi, cresciuto nelle giovanili di Porto San Giorgio, si è fatto notare per carisma e grinta in Dnc nel girone sardo-laziale e poi con buone prestazioni in C Silver a Pedaso, ultima squadra dove ha giocato. Infine, oltre alla riconferma di Nicola Vuovolo (unico superstite al momento della passata stagione), c’è l’arrivo di Raffaele Mazzilli, centro biscegliese di 203 cm. Il lungo vanta esperienze in B proprio con Bisceglie ed in C con Trani. Ci sono ancora tasselli da inserire ma la società del presidente Rosario Saracino è al lavoro per completare degnamente un roster già di tutto rispetto. Il campionato si preannuncia davvero difficile con squadre già allestite per ben figurare in serie superiori e così l’Olimpica dovrà, come sempre, affidarsi alla propria natura lottando, combattendo e sudando fin dalla prima palla a due per fermarsi, si spera il più lontano possibile.

Questo slideshow richiede JavaScript.

CONDIVIDI