E’ già finita, dopo appena tre giorni di pre ritiro, l’avventura nell’Audace Cerignola di Manuel Vergori: il difensore, prelevato dal Manfredonia ad inizio mese, ha annunciato la sua volontà in una lettera aperta, adducendo motivi strettamente personali per la scelta. «Vado via esclusivamente per problemi personali – spiega il calciatore salentino – nati in questi giorni e legati alla mia famiglia, che non mi permettono di poter godere a pieno di questa esperienza a Cerignola. Dispiace perché avevo accettato con il giusto entusiasmo questo progetto che invece, mi vedo costretto ad abbandonare dopo pochi giorni. Ho conosciuto delle persone fantastiche, un gruppo di calciatori importanti e di uomini veri capaci fin da subito di farmi sentire parte integrante del progetto. Una società forte, ambiziosa e appetita da tutti per la quale, anche se solo per poco tempo, è stato un onore farne parte. C’è un’organizzazione importante – prosegue – da far invidia ai professionisti, a Cerignola si respira aria di calcio vero. Posso solo ringraziare poi la famiglia Grieco e Luca Amoruso. Sono stati loro a concedermi questa grossa opportunità, e non mi ha fatto mancare nulla facendomi sentire sin da subito un giocatore importante».

«Con molto rammarico ora cerco di trovare una soluzione mirata a coniugare soprattutto gli aspetti familiari. Purtroppo il calcio è fatto anche di questi piccoli episodi che non siamo noi a decidere. Auguro all’Audace – conclude –  le migliori fortune, e colgo l’occasione per fare un grosso in bocca al lupo alla società e alla squadra, sperando possano raggiungere i loro obiettivi». La società ofantina è dunque costretta a tornare sul mercato, per assicurare un nuovo elemento di valore nel reparto arretrato, che possa affiancarsi ai vari Colangione, Ciano e Matera, impresa non semplice visto che quasi tutte le formazioni stanno definendo i propri organici. In uscita, sta prendendo corpo l’ipotesi che Monopoli vada in prestito al San Severo.

Capitolo attaccante: i gialloblu continuano a sondare il terreno per portare sul Tavoliere un bomber dall’elevato bottino di reti. La punta non sarà Anibal Montaldi, accostato al Cerignola ma accasatosi poche ore fa in serie D al Bisceglie: la dirigenza prosegue con i molteplici contatti per non mancare il bersaglio, facendo intendere che l’acquisto potrebbe effettuarsi con relativa calma e senza fretta. La pratica iscrizione è stata effettuata, ora si attendono indicazioni dalla Figc pugliese sul numero di partecipanti al torneo di Eccellenza e sulle date di svolgimento: la proroga concessa dalla Federazione sembra un indizio per un campionato superiore alle sedici compagini previste, mentre l’avvio dovrebbe stabilirsi fra il 4 e l’11 settembre.