“Un’iniziativa frutto della sinergia dell’Amministrazione Comunale e della grande armonia con l’Associazione dei Giostrai: la decisione di donare ai meno abbienti i biglietti di solito riservati all’Amministrazione Comunale, che li destinerà ai minori facenti parte di nuclei familiari con situazioni di particolare disagio finanziario, è infatti un traguardo che inaugura una nuova stagione di solidarietà”. Così l’Assessore alle Politiche Sociali, Rino Pezzano, dopo una riunione che si è svolta stamattina per la definizione di alcuni aspetti importanti in previsione dell’imminente Festa della Santa Patrona. “Mi preme ringraziare il Sindaco e il comandante della polizia municipale Franco Delvino – prosegue – per la condivisione e il contributo determinante che hanno dato per il raggiungimento dell’obiettivo”.

“I criteri per individuare i beneficiari – spiega Pezzano – verranno individuati di concerto tra il Terzo Settore e i Servizi Sociali durante un incontro previsto domani mattina alle 11.30 nella Sala Giunta. Inoltre – aggiunge l’Assessore – si è deciso di dedicare la mattinata di sabato 10 settembre alle persone con disabilità le quali, con la collaborazione delle Associazioni e Cooperative di riferimento, potranno usufruire delle attrazioni ludiche in maniera del tutto gratuita”.

“Infine – conclude Pezzano – l’Associazione dei Giostrai su propria iniziativa devolverà parte dell’incasso dei cinque giorni di festa alle popolazioni del Centro Italia colpite dal sisma. La somma da destinare ai terremotati verrà versata sul Fondo di Solidarietà appositamente predisposto dall’Amministrazione Comunale”. Questa iniziativa avvierà il “Settembre della Solidarietà”, ideato dall’assessorato, in collaborazione con l’Agenzia “Cerignola Produce”, presieduta dal consigliere delegato al commercio Vincenzo Specchio, e le Associazioni di volontariato del territorio.

  • marco

    Quando ve lo meritate un bel “grazie” credo sia dovuto.Ottima iniziativa di chiunque sia l’idea.

    • SAVINO

      La sinistra é contro questa idea, non ancora si é espresso il Bamboccione Sgarro, ma lui é già alle giostre, ha ragione, quando si é bambini…………!!!!!! Spero che anche i bambini ricchi possano avere dei biglietti gratis, anzi di più dei bambini poveri, si sa sono i ricchi che ottengono di più dalle pubbliche amministrazioni!!!!!

      • marco

        gli sfregiati di Cerignola di destra e di sinistra sono pregati di astenersi dalle discussioni riguardanti l’ambito sociale.Tanto se vogliono dare solo dei contentini e poi continuare a non far niente ne subiranno le conseguenze.

  • intese

    ma quale intesa? ca assumegghiot a la bann di valzaneis

  • Darth

    La nostra città è piena di gente a reddito zero ma che possiede macchine da 100mila euro con targhe tedesche e che sfoggiano un lusso fuori dal normale. Se i criteri di assegnazione dei biglietti delle giostre sarà quello del reddito il bluff è servito. Buona vita a tutti.