Primo appuntamento ufficiale per l’Audace Cerignola: domani a Vieste si giocherà l’andata degli ottavi di finale di coppa Italia di Eccellenza. Un antipasto che precederà l’avvio del campionato, domenica 11 settembre sempre in trasferta, sul campo dell’Hellas Taranto. Dopo settimane di allenamenti e di dure fatiche, con un precampionato positivo ed amichevoli che hanno offerto buoni spunti al tecnico Massimo Gallo, si torna a respirare l’aria delle sfide che contano, in una prova che servirà a farsi trovar pronti in vista della partenza del torneo. Ci sono attesa ed interesse per la formazione ofantina, come testimoniato dalla grande risposta di pubblico riscontrata una settimana fa alla presentazione ufficiale: è tornato l’entusiasmo intorno alle vicende calcistiche cittadine, grazie ad un progetto lungimirante, di largo raggio e, soprattutto, vincente. Una squadra imbattuta da due stagioni e che ha sempre scolpito in testa lo stesso motto: continuare a far bene per riportare Cerignola nelle categorie che più competono al suo blasone.

I nuovi arrivati aggiungono valore ad una intelaiatura già collaudata e di livello: i vari Altares, Colella, Albanese, Carmine Marinaro, Ragone (giusto per citarne qualcuno) forniranno esperienza e qualità. Sarà una partita speciale per Angelo Colella, il quale torna subito da ex nella sua amata Vieste, di cui è stato bandiera per otto lunghe stagioni; l’ex biancazzurro sarà il punto di riferimento domani in mediana, viste le assenze di Schiavone (squalifica) e di Daniele Amoruso e Grieco, alle prese con il recupero da fastidi fisici. Salterà il match anche capitan Dipasquale, anch’egli deve scontare uno stop rinveniente dalla finale di coppa Italia di Promozione dello scorso febbraio contro il Fasano. Come ormai ha abituato in questi due anni alla guida dei gialloblu, Gallo deciderà nell’imminenza della gara lo schieramento da mandare in campo, certamente con un modulo offensivo, provando fin da subito a comandare le operazioni.

L’Atletico Vieste è ancora un cantiere aperto: l’iscrizione in extremis al campionato (sembrava sfumata ad inizio estate) ha costretto la dirigenza a muoversi con più ritardo sul mercato, anche se stanno arrivando calciatori in grado di allestire una buona compagine. Franco Cinque è un allenatore navigato della categoria e saprà di certo tirar fuori il meglio dai suoi ragazzi, una volta completato l’organico. Calcio d’inizio al “Riccardo Spina” alle ore 16, con la direzione di gara affidata al sig.Doronzo, della sezione di Barletta.

  • eto’o

    Massimo Gallo caccia fuori gli attributi(che hai)e togli Amoruso titolare perche’ non serve ad un cazzo!!!!!non essere schiavo della loro pseudo oligarchia nella societa’.
    Dai Massimo io confido in te!!!!!!!!!