«L’Ospedale di Cerignola è oramai prossimo al collasso. A differenza di quanto assicurato alla Città lo scorso gennaio durante il Consiglio Comunale sul futuro del Tatarella dal Direttore generale dell’ASL dott.Vito Piazzolla, di fatto il nostro nosocomio è prossimo allo smantellamento. Nessuna parola arriva dal sindaco, massima autorità cittadina in materia di salute, spettatore silente della retrocessione di questa città nello scacchiere provinciale e del suo Ospedale». Così commenta il segretario del PD Cerignola e consigliere comunale, Tommaso Sgarro, la situazione dell’ospedale cerignolano, a margine dell’incontro avuto con gli operatori della sanità locale.

«Nell’incontro già avuto durante la Festa dell’Unità di Cerignola con gli operatori del settore è giunta da tutti la preoccupata voce sulla situazione del nostro Ospedale. Il mancato turn-over tra gli infermieri, fermo a un anno e mezzo fa, rende la gestione dei reparti impossibile, mentre l’attività delle sale operatorie è praticamente ferma, con una sola seduta operatoria settimanale per branca chirurgica a causa dalla oramai consolidata mancanza di anestesisti. A questo si aggiungono le difficoltà del Pronto Soccorso e la assoluta mancanza di sicurezza nella struttura per medici e infermieri spesso vittime di episodi di violenza» continua Sgarro.

«Ma a destare preoccupazione per il futuro della struttura sono, da un lato la cancellazione della senologia come previsto dal Piano di Riordino ospedaliero, con un dirigente medico dirottato sulla radiologia tradizionale, e il permanere della chiusura del reparto di Cardiologia, che non lascia intravedere nulla di buono all’orizzonte, ma è solo il primo passo vero la chiusura definitiva del reparto. Mi chiedo dove siano i politici – continua Sgarro- che gridavano “al lupo al lupo” sull’Ospedale di Cerignola quando questo veniva rafforzato, mentre adesso che nei fatti viene ridimensionato a danno della comunità restano silenti».

«E pensare che tanti investimenti fatti sul nostro Ospedale sono ancora in attesa di essere attivati: l’asilo, il centro per l’autismo e l’ex fibrosi cistica riconvertita in un servizio per pazienti oncologici che fa capo alla Medicina interna pronto da circa un anno, mentre l’apertura del nuovo reparto di fibrosi cistica rischia questa volta per davvero la chiusura. Sicuramente adesso “questi politici” saranno intenti a trovare qualche capro espiatorio alla loro inconsistenza ogni giorno più evidente. Cerignola perde credibilità sul piano provinciale e regionale. Non è sterile campanilismo, ma anche in una visione strategica territoriale la nostra città risulta marginale. Non esiste più politica. Non esiste soprattutto il sindaco. Metta è un sindaco inutile -conclude Sgarro- per questa città, sempre più intento a passare più tempo sui social celebrando il suo narcisismo, che a presidiare il territorio sui tavoli che contano».

  • sciatafatghè

    Sgarro ha perfettamente ragione il sindaco è silente. Per fortuna abbiano il Presidente della Regione, l’europarlamentare e il direttore sanitario che tuonano e difendono il nostro ospedale. Ma di lavorare a voi del PD proprio non se ne parla?

  • Giusto

    Fatevi capaci come i C…… Dovete rodervi il fegato per 4 anni e più . Sgarro il 14 giugno 2015 non ascennnnnn. Il PD lo sta affossando l’ospedale e di Metta è la colpa . Mettiti all’ombra che il sole fa male.

  • lo dicono in tanti

    L’INUTILE METTA.

    • Giusto

      Rosica rosica . In 12350 elettori tutti per lui in tanto . Fatti e non chiacchiere . È inutile che ti danni.

  • Pinuccio Bruno

    Sempre che le cose fossero esattamente come Sgarro scrive, davvero sarebbe preoccupante per decine di
    migliaia di utenti. Mi chiedo: perché egli si limita solamente a comunicati stampa e non
    invece ad organizzare una qualsiasi forma di protesta ? Come, non sarebbe importante scendere in piazza a
    manifestare contro il Governatore Emiliano, colui che decide la vita o la morte
    un nosocomio? Quante volte mi devo
    ripetere che le parole, talvolta servono a ben poco? Spero che il Segretario PD ,
    nonché Consigliere di minoranza Tommaso Sgarro questa volta mi ascolti.

    • Sindaco burlone

      Il Sindaco ahahaha!!!!! Pensa al calcio, le luminarie, il basket, le feste di paese, tutto il resto è noia, lui vuole vivere da sindaco e basta poi si pensa.