La sconfitta di ieri, con conseguente eliminazione agli ottavi di finale di coppa Italia di Eccellenza per mano dell’Atletico Vieste, porta con sé una mini rivoluzione in casa Audace Cerignola: con un comunicato stampa di pochi minuti fa, la società ha annunciato l’esonero del tecnico Massimo Gallo e del ds Piero Castellano. «All’esito di una riunione della proprietà nella quale sono stati ponderati tutti gli aspetti dell’inizio della stagione sportiva, il Presidente dell’Audace Cerignola ha assunto la decisione di esonerare il tecnico signor Massimo Gallo e il Direttore Sportivo della squadra Piero Castellano -si legge nella nota firmata da Nicola Grieco-. A loro va il sentito ringraziamento per il lavoro svolto in questi anni e l’augurio di migliori fortune. A breve sarà comunicata la designazione del nuovo allenatore: temporaneamente il gruppo sarà affidato a Giuseppe Crudele, responsabile della Juniores. Ulteriori provvedimenti poi interesseranno gran parte degli atleti».

Termina così dopo poco più di due stagioni l’esperienza del mister che ha regalato due promozioni (dalla Prima categoria alla Promozione e dalla Promozione all’Eccellenza) e due coppe alla bacheca gialloblu. Gallo avrà comunque un posto d’onore nella storia del sodalizio ofantino, anche per la lunga serie di risultati utili -ben 84- conclusasi proprio ieri al “Monterisi”. Una inversione di rotta che, come riferito dal comunicato stampa inoltrato dall’Audace, potrebbe interessare anche una parte della rosa: tra poco più di 48 ore si tornerà in campo contro la Vigor Trani, nella seconda giornata del campionato di Eccellenza.

AGGIORNAMENTO ORE 18.00

Si dimette il direttore generale dell’Audace, Luca Amoruso: lo rende noto lo stesso dirigente ed ex calciatore, in una nota affidata alla pagina Facebook ufficiale della società gialloblu. Queste le parole di Amoruso: «Rimetto le mie irrevocabili dimissioni da ruolo di Direttore Generale dell’Audace a causa delle avvenute divergenze in merito alle scelte poco affini alle mie idee ed esperienze calcistiche. Auguro all’Audace e alla futura, senz’altro, competente dirigenza di regalare alla città record e risultati entusiasmanti come quelli ottenuti in questi anni».

  • Tonino

    Questo di calcio ci capisce ben poco ( Grieco) .
    Tant casino epr una sconfitta , ma ad agosto quando l’altamura e il barletta facevano gli squadroni noi dove stavamo ?
    Non mi vengano a dire che il loro obbiettivo è quello di vincere il campionato perchè la cosa assumerebbe dimensioni davvero ridicole .
    Agosto è passato , ad agosto sdi doveva fare e non si è fatto , pazienza , ora si pagano le conseguenze .

  • icaro

    Per una sconfitta!!! evidentemente non aspettavano altro.Un miracolo vincere con questa squadretta. Neanche con Guardiola puoi vincere con una rosa del genere.E comodo gettare le colpe sull allenatore dopo una campagna acquisti misera.

  • veritas

    mistrer gallo sei grande ,e sono sicuro che nessuno sara in grado di fare quello che hai fatto tu,…purtroppo questa e ingratitudine …ma cera d aspettarselo .. sicuramente troverai un ingaggio migliore

  • Cittadino

    I ricchi hanno la memoria labile. Dimenticano subito tutto quello che Gallo ha fatto in questi due anni ed ora non serve più . INGRATI. Vergognosoooooo

    • paolo

      puoi essere ricco di soldi , ma un poveretto come uomo!! .. complimenti Massimo hai fatto un gran bel lavoro dando stile e dignità ad una città spesso ingrata e indegna!

      • luca

        Dispiaciuto per tutte le persone coinvolte in tale decisione, nessuno escluso, complimenti per i traguardi raggiunti. A tutti però avrei voluto fare sin dall’inizio una semplice domanda, gliela faccio da qui.
        Secondo voi chi gestisce realmente il tutto?
        Ma devvero eravate convinti che entrare nelle grazie del presidente vi avrebbe reso immuni da azioni di cosi basso spessore?
        Mi dispiace se avete avuto un velo sugli occhi.
        Peccato solo che gli illusi continueranno ad esser tali.
        Il calcio è passione. Se non si ha un cuore è meglio starne fuori.
        Infine, non basteranno mai tanti soldi per mascherare le proprie origini.
        Cio che vale è quello che sei e non quello che sei diventato.
        Auguri ancora a Massimo, Pierotto e Luca.
        Troverete di certo del meglio sulla vostra carriera.

  • Gianlca

    Come sembra chiaro a tutti, sicuramente era una decisione già presa si aspettava solo l’occasione.
    Non è pensabile che un allenatore che non perde una partita da ben 84 possa essere esonerato alla prima, per di più dopo non aver demeritato, anzi dopo aver creato svariate palle goal .

  • Obama Bin Laden

    Vogliamo Conte come allenatore del Cergnola!!!!!!

  • Pingback: L’Audace Cerignola torna in campionato affrontando l’incognita Vigor Trani | lanotiziaweb.it()