Palazzo di città

“Il provvedimento che abbiamo adottato in Giunta evidenzia ancora di più l’attenzione dell’Amministrazione comunale verso le fasce più deboli e, considerato il momento di grande difficoltà economica, il contributo proposto dall’Assessorato alle Politiche Sociali risulta essere una vera e propria boccata d’ossigeno per i bilanci familiari”. E’ il commento dell’assessore alle Politiche Sociali, Rino Pezzano, in merito alla decisione di potenziare il contributo affitti con un cofinanziamento del bando per il Fondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni. Il Comune di Cerignola, dunque, si impegna ad incrementare con 26mila e 600 euro la somma già stanziata dalla Regione Puglia, che ha individuato il comune ofantino beneficiario di oltre 132mila euro per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione per l’anno 2014.

“Il documento approvato in Giunta – prosegue Pezzano – oltre a potenziare questo strumento, permetterà al Comune di ricevere una premialità: la Regione Puglia, infatti, ha stanziato più di 5 milioni di euro da ripartire tra i Comuni virtuosi che avessero contribuito al Fondo”. “Si tratta di un provvedimento doveroso – dichiara l’assessore – perché già da diversi anni il Comune non ha provveduto a cofinanziare con propri fondi i contributi sui canoni di locazione, tanto da determinare l’assottigliarsi della somma assegnata dalla Regione e ricevere una penalità pari al 10 per cento del totale, in quanto il centro cerignolano rientra tra i Comuni ad alta tensione abitativa”.

“Con questo provvedimento – afferma Pezzano – avremo, quindi, un duplice effetto: il Comune di Cerignola non riceverà nessuna penalità come avvenuto con le precedenti amministrazioni e, anzi, sarà premiato dalla Regione Puglia con ulteriori fondi. Questa scelta è in netta controtendenza rispetto al passato – conclude – e sottolinea lo sforzo dell’attuale Amministrazione, che ha deciso di riservare maggiore attenzione nei confronti delle fasce più deboli”.

CONDIVIDI