Il 24 settembre 2016 alle ore 20.30 nella Chiesa del Santissimo Crocifisso (Convento) di Cerignola (Fg) in corso Aldo Moro, la rassegna “Notti Sacre..d’Arte” presenta il concerto “Figli di un Padre” di Piernicola Dalla Zeta. Figli di un Padre è un singolare viaggio nel tempo per conoscere la figura del frate di Pietrelcina attraverso gli occhi dei suoi figli spirituali. La presentazione dei brani di “Figli di un Padre” viene eseguita in chiave acustica da Piernicola dalla Zeta (voce, chitarra) e Giorgio Maffione (piano elettrico), con l’ausilio delle basi originali in alcuni brani. Ogni performance musicale viene introdotta da un brano letto da Francesco Pedone. L’autore si identifica nei “figli” che ha scelto per la sua opera tracciando dei profili ben definiti ad esaltarne le personalità: orgoglio, collera, egoismo e ricerca di un Dio che, grazie all’aiuto di Padre Pio, lasciano il posto all’umiltà, alla calma, all’altruismo e all’accettazione di un Credo. I figli spirituali che Piernicola interpreta nelle sue canzoni sono Emmanuele Brunatto, Guglielmo Sanguinetti, Maria Pyle, Giacomo Gaglione, Grazio Forgione, Cleonice Morcaldi, Cesare Festa, Beniamino Gigli, Gerardo De Caro e Adolfo Affatato. Figli di un Padre è, quindi, un viaggio nel Passato, il racconto del Presente, una tracciare verso il Futuro.

La Rassegna Notti Sacre..d’Arte che per il terzo anno consecutivo, fa vivere di suoni e colori le Chiese nelle sere d’estate nelle Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano e Lucera-Troia, con la guida ed il sostegno di S.E.Rev.ma Mons.Francesco Cacucci, Arcivescovo della Diocesi di Bari-Bitonto, di S.E.Rev.ma Mons.Luigi Renna, Vescovo della Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano, di Mons. Ciro Fanelli, Amministratore della Diocesi di Lucera-Troia, delle Amministrazioni Comunali di Bari, Cerignola, Orta Nova e di Orsara di Puglia, dei Rotary International-Club di Lucera, del Lions Club International di Cerignola. «Notti Sacre2016» è organizzato dall’Aps «Federico II Eventi» su incarico dell’Arcidiocesi di Bari-Bitonto, sotto la direzione artistica generale di Mons. Antonio Parisi, ideatore della rassegna d’arte, con la direzione artistica per le arti visive e performative del maestro Miguel Gomez e coordinato da Cinzia del Corral. Si ringrazia l’Ordine dei Frati Minori Cappuccini di Cerignola nella persona del Padre Guardiano, Fra Gerardo Caruso.

Programma

Spalle larghe- La denuncia di Emmanuele Brunatto

Specchiarmi nel prossimo – l’incredulità di Guglielmo Sanguinetti

La vita che ho cercato – la ricerca interiore di Maria Pyle

Sorte di un prescelto – il discernimento di Giacomo Gaglione

Il pozzo e la torretta – il ricordo di Grazio Forgione

Silenzio intorno a me – la spiritualità di Cleonice Morcaldi

Se Parli di noi – la conversione di Cesare Festa

Colletto sporco – l’indecenza di Beniamino Gigli

La cerchia – i dubbi di Gerardo De Caro

Mi ricordai di te – la fedeltà di Adolfo Affatato

Biografia di Piernicola Dalla Zeta

Cresciuto musicalmente nei primi anni ’90 come bassista e backing vocal del trio “The Punkakes” (una miscela di suoni in stile Sex Pistols, Green Day e Bad Religion), nel 1994 completa la sezione ritmica degli “Psychorifle”, band pescarese con sonorità hard rock. Alcuni anni dopo inizia due collaborazioni con “Rokkaffini” e “Invidia”, band locali amanti del rock internazionale e della musica leggera italiana. Nel 2000 approda nel trio “Madafijuana”, tribute band Jimi Hendrix e sonorità tipicamente blues. Il 2005 è l’anno dei “Wild Rose”, un’altra cover band locale che sfocia lentamente nel Progressive. Nel 2006 prende il via la lavorazione del concept album Libere AntifoneNel 2008, ad un mese dalla scomparsa di Richard Wright, tastierista fondatore dei Pink Floyd, nascono i Maiali Volanti. Piernicola, oltre che bassista, diventa un vocal.

Nell’Aprile 2011, con l’ausilio del Servizio per la Pastorale Giovanile-Diocesi di Cerignola/ Ascoli Satriano, esce una prima versione di Libere Antifone, successivamente rielaborato in Antifone Libere: nelle musiche e nella creazione del sound tipicamente etnico, l’apporto decisivo di Giovanni Russo. Nel Settembre 2012 Piernicola incontra Claudio Rocchi, artista di spicco degli anni ’70, promotore e sperimentatore della musica psichedelica in Italia. Claudio lo introduce nell’11Music Contest tenutosi a Roma nel 2012 e Piernicola riceve all’unanimità il premio “New York Space” e l’accesso alla fase finale del Festival della Canzone Italiana di New York 2013. Sempre nel 2012 Piernicola diventa il bassista e backing vocal della band foggiana “Nahima” con i quali pubblica due anni dopo l’ep OUT. Il singolo “La mia identità” diventa la colonna sonora del fumetto noir LADY MAFIA, presente in tutte le librerie italiane.

Nel 2014 Piernicola partecipa alla 13^ edizione del Premio Salentino con uno dei brani contenuti nel suo nuovo disco Figli di un Padre, ricevendo il Premio della Critica 2014. Nel 2015 ancora un terzo posto al Premio Salentino con un altro dei brani presenti nel nuovo disco. Figli di un Padre – interamente dedicato alla figura di Padre Pio – è attualmente in lavorazione e la sua uscita è prevista per Settembre 2016.

CONDIVIDI