Video sorveglianza di nuovo al centro della dialettica politica tra maggioranza e opposizione. In una nota odierna Franco Metta annuncia «multe come se piovesse», provvedimenti frutto della video sorveglianza attiva in città. «Messaggio agli indisciplinati. Le multe arrivano, oh se arrivano. E si pagano. Diamoci una regolata» ammonisce il Sindaco.

A replicare è Mario Rendine, capogruppo del gruppo d’opposizione Sgarro Sindaco. «Il Ministero dei trasporti, con parere protocollato al numero 5932 in data 17 dicembre 2014, ha evidenziato che i sistemi di video sorveglianza, non essendo idonei a dimostrare l’effettiva assenza del trasgressore, non possono legittimare la contestazione non immediata dell’infrazione, che rimane compito dell’operatore di Polizia. […] Le “Multe come se piovesse” sono tutte illegittime e potrebbero dare vita a “ricorsi come se diluviasse”».

Per Rendine «è necessario ed urgente ridare un ordine alla circolazione stradale e sanzionare gli indisciplinati. Ma, l’unico modo possibile per farlo è quello di garantire maggiore presenza di Polizia Municipale per le strade. Tutto il resto è demagogia, chiacchiere da bar ed illegittimi disagi per i cittadini». Come è non condivisibile per il consigliere d’opposizione sanzionare chi espone il ragliando “diversamente abili” sulle strisce blu. «E’ assurdo come anche in questa occasione il Comandante Delvino ignori totalmente la normativa in vigore» ammonisce Rendine.

Non ci sta il consigliere del centrosinistra e si interroga retoricamente sui comportamenti del funzionario. «O è totalmente inadatto a ricoprire tale ruolo, oppure tenta di perseguire un preciso indirizzo politico, quello di tartassare i cittadini con sanzioni illegittime nella speranza che l’amministrazione possa utilizzare tali somme in altro modo. In entrambi i casi sarebbe molto grave per un soggetto che percepisce dal Comune di Cerignola più di 100 mila euro annui».

ANCORA AFFIDAMENTI DIRETTI Non digerisce neppure l’abituale pratica degli affidamenti diretti Mario Rendine. «Parlando di video sorveglianza, Delvino spieghi perché per la Fornitura Hardawares e Softwares per l’attivazione della Centrale Operativa non abbia indetto una gara ad evidenza pubblica, procedendo con i soliti affidamenti diretti, dividendo l’importo totale di € 96.380,00 e così dando € 48.190,00, a favore della Ditta Verbatel srl ed altrettanti alla Ditta ADUEMME Tecnologie srl. Noi porteremo tutte le carte alla Procura Regionale della Corte dei Conti ed alla Procura della Repubblica, affinché possa valutare se, per questo e per diversi altri provvedimenti emanati dal settore di cui è dirigente, si ravvisino gli estremi del danno erariale o la commissione di reati penali. Noi non facciamo nessuna valutazione, ma lasciamo che a farlo sia l’Autorità Giudiziaria competente – conclude Mario Rendine -. Non vorrei, però, che in Tribunale ci si incontri per davvero, ma per motivi diversi da quelli preannunciati ieri dal Sindaco».

  • Avvocato

    Non per essere pignolo… però credo che L avvocato rendine si riferisca ad un semplice parere… e non una sentenza passata in giudicato… lo sappiamo benissimo che un parere è sempre un parere e ne basta uno successivo per annullare gli effetti del precedente.. io mi affiderei più alla giurisprudenza.. per il caso degli affidamenti diretti non conosco il caso ergo non mi esprimo alcun parere in merito…

    • Grazie

      e hai detto tutto . O anche niente

  • Pinuccio Bruno

    A me pare sia
    scoppiata una “guerra” in seno al Palazzo di Città tra Comandante dei VV.UU,
    Sindaco e Consiglieri di minoranza, il
    cui risultato finale avrà sì risvolti giudiziari , ma anche politici.

    Il Consigliere Rendine, ha esposto una sua considerazione circa le
    “multe a pioggia” ( più che di multe,
    trattasi di contravvenzioni o illeciti
    amministrativi al Codice della Strada) enunciate dal Sindaco. Staremo a vedere chi dei due avrà poi ragione.

    Per quanto concerne la suddivisione perfetta dell’importo di 96.380 euro in due parti per la fornitura di Hardwres e Softwres una a favore della Ditta Verbatel srl ed una a favore della Ditta Aduemmet, la
    cosa lascia qualche perplessità.
    .

    Credo che, la opposizione medesima, bene farebbe a
    richiedere un consiglio straordinario non per colpevolizzare qualcuno, ma per fare
    chiarezza su episodi che lasciano, appunto,aloni di mistero circa la modalità o la opportunità di talune spese. Ed, inoltre, per capire se anche in siffatta
    circostanza il Sindaco non sapesse nulla delle “minute” del Comandante
    Delvino.

    • Onesto

      Rendine come dicono i Mudù E VaI Vai alla procura hahaha. Che barzelletta

  • ofanto2017.am@libero.it

    Redazione con mia meraviglia visto che non siete cacasotto…
    avete cancellato il mio commento…non sò perchè!!!! Sono libero di esternare la mia opinione!!!!!…Rimpiango il preparato…educato…disponbile H “24 e sopratutto umile ex Comandante della Polizia Locale …Avvocato Giuseppe Mandron

    • Onesto

      Allora sei da codice rosso . No ste bun che P cat.

    • Franco

      Non è la prima volta! In un’altra notizia eliminarono in tutta fretta un post di un cittadino frosinate contro il comandante dei vigili.

      • Eliminiamo commenti ingiuriosi. Se invece si esprime la propria opinione, SANZA OFFENDERE NESSUNO, i commenti restano.
        Grazie