Bel gioco, gol e tre punti: l’Audace Cerignola supera 3-1 il Noicattaro nella quarta giornata di Eccellenza e sale a 10 punti in classifica, sempre alle spalle del Team Altamura. Gara dominata dagli uomini di Crudele, che per l’occasione sfodera un 3-5-2: esordio in difesa per il senegalese Sakho, Colucci torna titolare come esterno alto a sinistra, Grieco come da previsioni della vigilia parte dal 1′; coppia offensiva Morra-Lasalandra. E’ baldanzoso l’avvio degli ospiti, messi in campo da Castelletti con un 4-2-3-1: capitan Visconti spedisce larga una punizione. La replica arriva da un nuovo calcio da fermo di Carmine Marinaro, con Sansonna che si allunga e respinge a mani aperte, nella stessa azione Grieco prova il lob dai 25 metri, di poco a lato. Al quarto d’ora, Audace in vantaggio: Colucci crossa dalla sinistra, Morra irrompe bruciando sullo scatto i centrali baresi ed insacca al volo alle spalle del portiere. Sbloccato il punteggio, i padroni di casa dominano mediante una manovra avvolgente, un palleggio sapiente che sfrutta tutta l’ampiezza del campo. Dopo una sballata conclusione di Guglielmi, una combinazione Morra-Lasalandra è deviata in corner; al 31′ Morra rischia di far venire giù lo stadio: ubriaca con finte ed un sombrero due avversari e scarica verso la porta, Sansonna si salva con un po’ di fortuna. Funziona alla perfezione il binario mancino, con Colucci devastante ed una quantità di cross tutti molto pericolosi. Lasalandra e Morra duettano spesso e con successo: sponda del primo di petto, tiro del secondo ma Sansonna c’è. Il Noicattaro prova timidamente ad affacciarsi dalle parti di Roberto Marinaro, sicuro nel bloccare l’avanzata con soluzione da lontano di Salvi. In chiusura di frazione, gli ofantini concretizzano i loro sforzi per il raddoppio: sugli sviluppi di un angolo, nuovo centro al bacio di Colucci, svetta Lasalandra di testa e grazie anche al pasticcio del portiere nojano sulla linea fra smanacciate e con l’aiuto del palo, il primo assistente indica il centrocampo per la convalida della rete. 

La seconda metà del match si apre con Castelletti ad operare due cambi, ma i ritmi sono notevolmente più bassi. Ciononostante, il Cerignola pur amministrando agevolmente non manca di offendere: sinistro fuori misura di Colucci, Morra dalla distanza chiama alla respinta in corner Sansonna. Nei rossoneri intanto c’è spazio anche per l’esperto Tenzone e, dopo una parata di Marinaro su Stella, al 75′ confezionano il gol che accorcia le distanze. Tutto merito dei subentrati Lanave (traversone in area che coglie di sorpresa la retroguardia gialloblu) e Cassano, che sottomisura realizza. Il minimo vantaggio dura appena due minuti, perché Morra è spinto in area di rigore da De Luisi ed è penalty: Carmine Marinaro apre il sinistro nell’angolino basso alla destra di Sansonna che, pur intuendo, si deve inchinare alla bravura del fantasista. Non accade praticamente più nulla e l’Audace in carrozza si porta a casa la terza affermazione stagionale: domenica prossima è sfida di cartello a Barletta, la prima contro una big. Per proseguire il trend positivo, è necessaria una prestazione fotocopia di quella odierna per inviare un ben preciso messaggio al campionato.

AUDACE CERIGNOLA-NOICATTARO 3-1

Audace Cerignola: Marinaro R., Cappellari, Colucci, Ciano, Colangione, Sakho, Marinaro C., Grieco (56′ Schiavone), Morra (89′ Oliva), Lasalandra (80′ Russo), Albanese. A disposizione: Vurchio, Ragone, Altares, Dipasquale. Allenatore: Giuseppe Crudele.

Noicattaro: Sansonna, Barone, Daddario (46′ Cassano), Acquaviva, De Luisi, Pazienza, Calisi (46′ Lanave), Stella, Visconti, Salvi (60′ Tenzone), Guglielmi. A disposizione: Zambetti, Parlavecchia, Schirone, Stringano. Allenatore: Vito Castelletti.

Reti: 15′ Morra, 44′ Lasalandra, 75′ Cassano (N), 77′ Marinaro C. (rig.).

Ammoniti: Albanese (AC); Visconti (N).

Angoli: 7-0. Fuorigioco: 2-0. Recuperi: 2′ pt, 4′ st.

Arbitro: Ciniero (Brindisi). Assistenti: Casula-Chirico (Taranto).

CLASSIFICA ALLA QUARTA GIORNATA

Team Altamura 12; Audace Cerignola 10; Otranto, Casarano 8; Barletta, Bitonto 7; Unione Calcio Bisceglie 6; Gallipoli (-2), Atletico Vieste 5; Novoli, Pro Italia Galatina 4; Noicattaro, Hellas Taranto 3; Avetrana 2; Molfetta Sportiva, Vigor Trani 1.

  • nino della pizzeria

    VIVA IL CERGNOLA