E’ di 5 arresti il bilancio dell’attività dei Carabinieri di Cerignola in un servizio a largo raggio. Il primo a finire nella rete della giustizia è stato CINQUEPALMI ANTONIO cl. 92, pregiudicato cerignolano, per detenzione ai fini di spaccio di cocaina. I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, durante un controllo alla circolazione stradale in via Manfredonia, a seguito di perquisizione personale e veicolare, rinveniva indosso al Cinquepalmi nr. 16 dosi di cocaina per un totale di 8 grammi, oltre che a 440 euro di denaro contante di cui non riusciva a giustificare la provenienza.

A Margherita di Savoia, un uomo di nazionalità irlandese, completamente ubriaco, stava creando problemi ad alcuni avventori di un bar. Un Carabiniere libero dal servizio, dopo aver allertato i colleghi, interveniva, riuscendo in qualche modo a far allontanare il cittadino irlandese, non senza però che lo stesso, indispettito, tentasse di aggredire il Carabiniere con una bottiglia di birra. Solo la grande professionalità del militare riusciva ad evitargli delle lesioni; immediatamente intervenivano i colleghi della Stazione di Margherita di Savoia che, con non poche difficoltà, riuscivano a trarre in arresto l’esagitato.

I Militari del Nucleo Operativo e Radiomobile a Cerignola, in due distinti interventi, si ponevano all’inseguimento di altrettante autovetture che non ottemperavano all’alt. Il primo, ZACCARO FRANCESCO cl. 70, di Canosa di Puglia, forzava un posto di controllo, tentando di investire il militare operante e, dopo un inseguimento durato per oltre 10 km, si capovolgeva con la sua autovettura e veniva tratto in arresto; da successivi accertamenti si evinceva che lo stesso era sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora in Canosa di Puglia. Il secondo, COSTANTINO LUIGI cl. 66, di Orta Nova, dopo che un militare gli si avvicinava mentre era fermo in un’area di servizio, prima gli dava una sportellata e poi fuggiva a folle velocità. I Carabinieri riuscivano a raggiungerlo e fermarlo a Stornara.

I militari della Stazione di Cerignola, in Zapponeta, con la collaborazione dei militari dell’Arma locale, traevano in arresto MISURIELLO LUCIANO cl.77, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente. In particolare, a seguito di perquisizione domiciliare, lo stesso veniva trovato in possesso di circa 70 grammi di marijuana, oltre che di una somma di denaro contante di 250 euro circa.