La reazione post Barletta c’è stata, ed è roboante: l’Audace Cerignola infligge al Casarano la prima sconfitta stagionale in campionato, scavalcandolo in seconda piazza in classifica. Prestazione collettiva impeccabile e di grande sostanza per i gialloblu di Farina, il cui esordio da nuovo allenatore è da incorniciare. Il mister casertano decide di schierarsi specularmente ai salentini: 3-5-2 con la difesa totalmente inedita Sakho-Altares-Matera, altre novità gli impieghi dal 1′ di Russo e dell’under Oliva. Assente Tedesco per squalifica, Sportillo sceglie Caputo e Negro in prima linea, con Quarta a giostrare quasi più avanzato alle loro spalle. Così come accaduto due settimane fa col Noicattaro, all’Audace basta un quarto d’ora per rompere l’equilibrio: su punizione di Carmine Marinaro, la palla respinta dalla barriera è raccolta da Morra, che come un falco si gira e batte Mirko Casalino. Un paio di minuti più tardi, i padroni di casa protestano per un intervento sospetto su Russo in area di rigore leccese; il Casarano però non sta a guardare, così il calcio franco di Caputo è deviata in corner dalla barriera, non senza qualche brivido. La partita si accende: Albanese conclude sfiorando di un nulla il raddoppio a conclusione di una bellissima azione corale ofantina; Roberto Marinaro è prodigioso sul diagonale infido di Negro e di nuovo Albanese fa rischiare la figuraccia a Casalino, il quale pur mancando la presa riesce ad alzare in angolo una botta dalla distanza. I ritmi sono vorticosi, Marinaro rimedia ad una uscita difettosa sbarrando lo specchio della porta a Zaminga, evitando il pari. Assai cinico, il Cerignola al 35′ porta a due le sue marcature: su corner ospite, è determinato e tenace Morra nel pressing su Zaminga; sfera recuperata e palla facile facile da spingere in fondo al sacco per Carmine Marinaro. Si nota già l’impronta di Farina sulle “cicogne”: squadra corta, aggressiva, con un gran pressing nella trequarti rivale ed un eccellente Carmine Marinaro, autentico faro della mediana per quantità e qualità.

Sportillo sostituisce Leggieri con Signore al rientro dagli spogliatoi, ma l’Audace non concede la profondità ai rossazzurri. Al 59′ Oliva spreca un favorevolissimo contropiede (tre contro uno) cercando l’eurogol invece di servire il meglio posizionato Morra. A seguire Marinaro è sicuro sul fendente di Negro, poi Lasalandra manca di un soffio il gol d’autore con un destro a giro. Il difensore Achille Casalino non inquadra il bersaglio da pochi passi per l’ultima occasione salentina. Lasalandra lascia spazio a Schiavone, Morra e Oliva formano il tandem d’attacco e confezionano il tris: ancora una palla recuperata da una pressione sul portatore avversario, l’under stavolta assiste in profondità l’ariete, piattone all’angolino e match in cassaforte. Poco dopo, standing ovation meritatissima per il numero 9 gialloblu, sostituito da Ladogana. Al triplice fischio, un “Monterisi” gremito saluta la convincente prima dell’Audace targata Farina: il Cerignola riparte assai deciso ed ora è atteso dall’insidiosa trasferta di Galatina, capace di bloccare sul proprio campo il Barletta.

Questo slideshow richiede JavaScript.

AUDACE CERIGNOLA-CASARANO 3-0

Audace Cerignola: Marinaro R., Russo, Colucci, Sakho, Altares, Matera (93′ Borrelli), Marinaro C., Albanese, Morra (87′ Ladogana), Lasalandra (70′ Schiavone), Oliva. A disposizione: Vurchio, Ragone, Gadaleta, Amoruso. Allenatore: Francesco Farina.

Casarano: Casalino M., Schirinzi, Marretti, Zaminga (89′ Simoes), Rosciglione, Casalino A., Leggieri (46′ Signore), Portaccio (61′ D’Arcante), Caputo, Quarta, Negro. A disposizione: Laghezza, Stranieri, Sanarica, Colluto. Allenatore: Pietro Sportillo.

Reti: 15′ Morra, 35′ Marinaro C., 84′ Morra.

Ammoniti: Altares, Marinaro C., Oliva (AC); Schirinzi, Marretti, Quarta, Negro (C).

Angoli: 5-7. Fuorigioco: 2-3. Recuperi: 2′ pt, 4′ st.

Arbitro: Calzavara (Varese). Assistenti: Fumarulo (Barletta)-Nardi (Taranto).

CLASSIFICA ALLA SESTA GIORNATA

Team Altamura 16; Audace Cerignola, Bitonto 13; Barletta, Otranto, Atletico Vieste, Casarano 11; Gallipoli 7 (-2); Unione Calcio Bisceglie, Noicattaro 6; Molfetta Sportiva, Novoli, Pro Italia Galatina, Avetrana 5; Hellas Taranto 4; Vigor Trani 1.

  • Berteramo Matteo

    FORZZA CERGNOLA

  • pietro

    Martinez vidal è stato definitivamente acuisito?