C’è stato poco spazio per recuperare le energie, il campionato di Serie C Silver torna in campo per una sesta giornata di alto interesse agonistico, soprattutto per le formazioni della città di Cerignola. Si parte dalla Castellano Udas, impegnata domani sera alle 18 in casa di una delle due capoliste Cestistica Ostuni, la quale ha prevalso sull’Olimpica nel turno infrasettimanale. Una gara a due facce in cui i ragazzi di Curiale erano sotto di 15 punti e grazie al trio Manchisi-Smith-Franklin, hanno effettuato una rimonta conclusa con un successo sofferto quanto basta. I biancazzurri, che mercoledì hanno battuto facilmente a domicilio Altamura, sanno molto bene che sarà una partita difficilissima, da interpretare nel miglior modo possibile per non perdere contatto con l’alta classifica. Per la vigilia di questa importante sfida, lanotiziaweb.it ha raccolto in esclusiva le sensazioni del capitano Gianluca Tredici: «Ostuni è una formazione assolutamente da non sottovalutare: quanto hanno fatto vedere giovedì in campo lo dimostra ampiamente. Sappiamo che ci aspetta una partita difficilissima ed anche il fattore campo non è da sottovalutare. Noi siamo sereni, non pensiamo alle altre squadre: dobbiamo migliorare partita per partita il nostro gioco, ci saranno i nostri tifosi a supportarci al massimo per vincere». Arbitri dell’incontro saranno Porcelli di Corato e Paradiso di Santeramo in Colle.

L’Olimpica Ecodaunia Basket, lasciata alle spalle la sconfitta a testa alta contro i brindisini, si prepara al posticipo serale che chiuderà la giornata: al Pala “Dileo” (ore 20.30) arriva il Martina Franca, sconfitto in casa dal Francavilla e che si trova in terz’ultima posizione con una vittoria e tre sconfitte. Per i gialloblu quanto visto in campo giovedì sera ha messo in evidenza la compattezza di un gruppo che, anche nelle situazioni difficili, sa farsi rispettare. Il ritorno di Pwono ha dato una marcia importante alla squadra, che nella prima parte dell’incontro ha impressionato notevolmente sul piano del gioco, per poi lottare fino all’ultimo secondo contro i quotati avversari. Su questo aspetto conferma al nostro giornale il tecnico Giovanni Gesmundo: «Io do un grande plauso ai miei ragazzi per come hanno giocato contro Ostuni, sono stati eccezionali pur in una condizione di emergenza, in cui siamo tuttora. Sono convinto che anche contro Martina Franca giocheremo allo stesso livello, impegnandoci sempre con umiltà e cuore». Dirigeranno la gara Caldarola di Ruvo e Giordano di Bari.

CONDIVIDI