Andrea Orlando, Ministro della Giustizia, ha fatto visita stamane a Cerignola per omaggiare, in due diversi momenti, la figura di Giuseppe Di Vittorio, storico sindacalista, deputato e padre costituente, che si è battuto per i diritti dei lavoratori. L’annuncio della visita è stato trasmesso direttamente dal segretario cittadino del Pd, Tommaso Sgarro, e dall’eurodeputata Elena Gentile in un comunicato stampa. «In forma “strettamente privata” – si leggeva nella nota – il Ministro sarà a Cerignola alle ore 13 di domenica 23 ottobre per rendere omaggio al nostro più illustre fra i concittadini, Giuseppe Di Vittorio. Accompagnato dall’europarlamentare Elena Gentile, dal Segretario del Circolo PD cittadino Tommaso Sgarro, e da tutti coloro che ci renderanno l’onore di partecipare nonostante l’ora inconsueta».

Non è ancora ben chiara la scelta del delegato del governo Renzi di rendere omaggio in forma strettamente privata, e l’assenza dell’amministrazione comunale in un momento tanto importante non può passare inosservata. Il Ministro, infatti, si è recato presso la casa natale di Giuseppe Di Vittorio, in una stradina del centro cittadino (via Benito Tatarella), per riflettere un momento sulla figura totale del sindacalista. Successivamente, in un breve percorso a piedi accompagnato dai rappresentanti del Pd locale con i tanti cittadini presenti, è giunto a Palazzo Carmelo, ex sede del comune, per rendere ancora omaggio a Di Vittorio deponendo un mazzo di fiori. «E’ questo un momento importante, nei giorni dell’approvazione della legge, te lo dicono tutti i cerignolani e tutte le cerignolane – afferma Elena Gentile; questa è una importante tappa sulla strada della giustizia sociale e dei diritti».

Spazio poi per un breve intervento del Ministro: «Mi sembrava giusto venire a rendere omaggio a chi per primo ha iniziato questa battaglia; una battaglia che non è soltanto per la dignità del lavoro, ma è per la dignità della persona umana – ha affermato Orlando. E’ una questione che riguarda non solo chi viene da altri paesi ma tanti italiani, e abbiamo visto come in questi mesi sulla strada dell’approvazione di questa legge si siano scontrati diversi interessi che abbiamo dovuto superare non senza fatica. C’è chi su questo sistema di sfruttamento ha costruito fortune e ricchezze mantenendo la fedina penale pulita e noi abbiamo voluto dare una risposta molto forte che va nella direzione giusta. Si parla spesso di cose di destra e cose di sinistra: io vorrei ricordare che questa legge non è stata fatta quando la sinistra aveva la maggioranza in parlamento, così come la legge sugli ecoreati, quella sulla corruzione; questi sono risultati che onorano la migliore tradizione della sinistra – ha affermato il Ministro -. Non la considero la legge mia, né quella di Martina, ma la legge di tutti i lavoratori e vorrei che non si abbassasse l’attenzione su questo tema proprio ora che abbiamo approvato la legge. E’ una legge per tutelare gli imprenditori agricoli onesti, quelli che rispettano le regole e subiscono la concorrenza di chi invece non le rispetta; io penso che davvero abbiamo scritto una bella pagina e mi sembrava doveroso, stando qui in zona, venire a rendere merito idealmente a chi ha iniziato questa battaglia e a chi ha unificato il mondo del lavoro. Ritornare a Di Vittorio io credo sia un modo importante di ritornare alle radici fondamentali della nostra costituzione proprio nel momento in cui la vogliamo cambiare e far vivere, per riaffermare quei principi fondamentali che ci ha lasciato».

Un momento emozionante per Cerignola e per i tanti presenti, parlando di legalità e giustizia, che ha colorato la città di Cerignola da sempre avvolta in una nube di diffusa illegalità che ne deturpa la bellezza e fa male ai tanti cittadini per bene. Unica tinta sbiadita, ingrigita e torbida l’assenza del Sindaco Franco Metta e dei rappresentati dell’attuale amministrazione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

  • Andrea il caffettiere

    Trattasi di un Ministro di un Governo non eletto e non voluto dal Popolo Italiano, o almeno la maggioranza del Popolo!

    • Paky

      Andr ve fe i cafe ca e megn.Il governo non viene eletto dal popolo ma da una maggioranza politica del parlamanto. Il popolo elegge i parlamentari delle due camere e sono essi a sostenere un Governo. Dal dopoguerra ad oggi non ho mai visto un governo eletto dal popolo e sfido chiunque a dire il contrario. Questo è quello che dice la costituzione attuale.Il presidente del consiglio riceve l’incarico dal presidente della repubblica dopo che questi ha avuto le consultazioni con tutte le forze politiche che esprimono le proprie opinioni. In Italia neanche il presidente della repubblica viene eletto dal popolo. Giusto per ristabilire un po di ordine sull’argomento.

      • dino

        tanto per fare chiarezza ….
        il candidato premier si conosceva prima delle votazioni..
        e il presidente della repubblica nomina il candidato premier del partito di maggioranza.
        Ma Renzi da quale mazzo è sbucato fuori ??
        per non parlare di Monti e Letta.

        • Paki

          Questa è una distorsione della costituzione. Il popolo quando va a votare elegge i rappresentanti delle due camere. Sulla scheda non c’è il nome del candidato premier . Ripeto questo è quello che dice la costituzione poi negli ultimi 20 anni alcuni politici per attirare su di se il consenso( Berlusconi) ha messo in piedi questa favoletta che non è prevista nella nostra costituzione.

      • Andrea il caffettiere

        Volevo dire che questo “Governo” non esce, non é il risultato di una libera consultazione elettorale!!!! So benissimo l’ iter per mettere in piedi un Governo vero, autentico, democratico e sicuramente più competente di questo caro il Paky!!!!

  • Andrea il caffettiere

    Sono sicuro che se fosse ancora in vita Giuseppe Di Vittorio avrebbe preso a calci il sedicente Ministro, ed anche altre persone li presenti.

    • carmela

      sicuramente avrebbe preso a calci anche a te.

      • Andrea il caffettiere

        No, cara Carmela, magari ti avrebbe sputato in faccia molto volentieri.

        • carmela

          oooooo ma come ti permetti sei impazzito?sto malato mentale.ti denuncio

          • Andrea il caffettiere

            Ma va a cagare scema!!!!! Vatti a ricoverare in un buon ospedale psichiatrico. 

          • carmela

            stronzo coglione facci andare tua madre

          • Andrea il caffettiere

            Tua sorella e tua madre sono già andate e non si sono nemmeno lavate il…………..

          • carmela

            mo ti denuncio.figlio di pu ta na zza

          • Andrea il caffettiere

            OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH

          • carmela

            cheee godi froscio?hahaha andrea il caffettiere che nome da ricchionazzo ti sei scelto.i morti tua

  • Luana

    Questo delinquente al referendum votera’ SI e cointribuira’ al progetto di affossamento del popolo italiano .
    E il pd cittadino naturalmente cosa fa ? Lo acclama ed accolgie a braccia aperte .

  • il gladiatore

    disgusto totale…..io voto NO…..sempre più convinto!!!!

    • Paki

      Io voto si convitamente perché basta con tutti sti parlamentari almeno si dà una sforbiciata e si chiude un ente inutile quale il c nel dove puppano soldi altri politici e sindacalisti con incarichi nei vari consigli

  • Onesto

    L’amministrazione Metta doveva essere presente all’evento ? Salutare e omaggiare chi ha ucciso la nostra Iralia e la nostra città . C’è qualcosa di più importante da fare .

    • Robin Hood

      E già.È impegnato a come dover pagare i soldi evasi in nero. Da un condannato per evasione fiscale non c’è tempo per un ministro della giustizia

      • Onesto

        Poveraccio guarda la vita politica e no quella personale, altrimenti dovresti scontare un ergastolo

        • Robin Hood

          Ma tu ci stai bene con la testa? Connetti il cervello con la parola quando esprimi un pensiero? Bisogna giudicarlo per la storia politica e non personale? Semmai è il contrario. In un paese normale un condannato non dovrebbe mai ricoprire incarichi politici!!! Conosci l’etica, la moralità , il conflitto d’interessi? Un sindaco condannato per evasione può chiedere a dei cittadini evasori di cartelle per raccolta immondizia? Ecco ti ho fatto solo un esempio banale per farti capire !!! Ma tanto tu non capirai perché sei infatuato dal guru e non riesci neanche a distinguere ciò che è immorale o no

    • silvano

      si per loro è piu importante mettere gli autovelox

    • Vero onesto

      Gli altri l’hanno uccisa voi la state sotterrando!!!! State mangiando il po di carne che è rimasta intorno al l’osso sapendo che per voi non ci sarà mai più una seconda occasione!!!!

  • luigi

    Il PD non incanta più !!!!!
    IL POPOLO VOTERA’ NOOOOOOOOOOOO.
    VE NE DOVETE ANDAREEEEEEEEEEEEEE.

    • Gerardo Grillo

      Mandiamo via Renzi il dittatore e tutti i suoi camerieri e leccapalle!!!!! Il PD sta uccidendo la Nostra Patria!!!!! Devono crepare!!!!! IL 4 DICEMBRE NO SULLA SCHEDA DEL REFERENDUM!!!!

  • fabio

    Quattro gatti…
    Ma non vedete che non vi pensa più nessuno ??

    • Pasquale l’ ingegnere

      Quattro gatti una “trozzola” ed un “bamboccione” che vuole fare politica, invece di giocare con la playstation!!!!

      • Petre Pan

        Caro Pasquale, ti sei dimenticato di un “””trozzolo””” indovina chi era?

        • Pasquale l’ ingegnere

          ……………………………..????? Non saprei, ma per caso sarebbe colui che ………….????

  • ALDO MORO

    il grande DIVITTORIO si vergognerebbe di questo burattino e di tutti i politichetti italiani di destra,sinistra,centro ecc ecc.. la cosa orrenda che c e gente che ancora ci crede a questa gente………..

    • Pasquale l’ ingegnere

      Esatto, vero quello che hai scritto!!!!!

  • ruggero

    Leggo tutti i vostri commenti e ritorno indietro di molti anni,esattamente alla fine degli anni 70 e inizi degli anni 80,nel leggere i vostri battibecchi mi sembra di riconoscere anche le stesse voci e le stesse persone.E un dolore per me questo,significa che non e cambiato nulla in questo paese,significa che le nuove generazioni non anno voce o non anno possibilità di farsi sentire e sono tagliate fuori dai poteri decisionali(ammenoche non siano parenti di qualcuno).Spero sempre che tutto questo cambi.

    • Dino 1961

      Non é cambiato nulla e non cambierà nulla, anzi sarà sempre peggio.