Una vittoria ed una sconfitta: questo l’esito dell’ottava giornata della Serie C Silver (secondo turno infrasettimanale della stagione, ndr), con conferme da una parte ed amarezze difficili da digerire dall’altra. La Castellano Udas vince con autorità 95-77 sulla Sunshine Vieste: doveva essere un inizio tutto biancazzurro, invece i ragazzi di De Santis partono a sorpresa con il piede giusto ed ispirati da Neil e Simeoni provano a mettersi in fuga solitaria. Gli udassini di Marinelli però riacquistano il piglio perduto e con il duo Sims-Cooper riescono ad effettuare il sorpasso (17-16), ma Vieste vuol dimostrare di sapersela giocare ed alla prima sirena chiude avanti di un punto, 26-27. Gli ospiti reggono ancora l’urto dei quotati avversari e nel secondo quarto vanno avanti 26-34: l’ingresso nelle fila locali di Scarponi disegna un inversione di tendenza anche di approccio alla gara, molto più combattivo da parte della Castellano. Con due triple l’ex capitano della Cestistica San Severo sfodera tutto il suo bagaglio tecnico, all’intervallo lungo è 53-45. In avvio della penultima frazione è tutto uno show biancazzurro con Leo mattatore, unito a Cooper che sa fare anche il difensore stoppando un paio di palloni di Neal. Romano conferma la sua fama nell’intrufolarsi nelle maglie avversarie con rapidità vincente, mentre Marchetti e Jovanovic completano la partita senza troppo strafare. Adesso poco tempo per riposare, poiché domenica c’è la trasferta di Ceglie, con i brindisini vincenti su Castellaneta.

Pesante sconfitta per l’Olimpica Ecodaunia in trasferta a Francavilla: i padroni di casa ottengono il successo per 78-69, in un match dominato sin dai primi minuti di gioco. Dopo un iniziale equilibrio, Francavilla comincia a dettar legge in maniera imperiosa: il rientro di Mazzilli potrebbe dare vitalità ai gialloblu, che cercano comunque di non soffrire troppo l’aggressività locale. I brindisini riescono anche a distanziare i rivali di 23 punti, approfittando degli errori (troppi) degli ospiti in fase di attacco e con palloni persi banalmente: ciò è indicativo su quale potesse essere l’esito finale della sfida, con un’Olimpica brutta da vedere che sbaglia l’approccio mentale all’incontro. Ora poco tempo per resettare il ko e preparare la sfida interna di sabato, per cercare di tornare al successo contro l’Adria Bari, battuta 84-76 dalla Diamond Fg.

CLASSIFICA ALL’OTTAVA GIORNATA

Castellano Udas Cerignola, Cestistica Ostuni 14; Mola New Basket, Action Now! Monopoli 12; Virtus Ruvo di Puglia, Nuova Pallacanestro Ceglie, Nuova Pallacanestro Nardò 10; Libertas Altamura, Olimpica Ecodaunia Cerignola, Tamma Angel Manfredonia, Diamond Foggia 8; Francavilla 6; Sunshine Bk Vieste 4; Valle d’Itria Martina Franca, Valentino Castellaneta 2; Adria Bari 0.

Questo slideshow richiede JavaScript.

CONDIVIDI
  • Cino Sara

    Shhhhhhhhhhhhhh!