L’Olimpica perde a Francavilla in un infrasettimanale complicata a causa di molte circostanze. La squadra di casa si fa trovare pronta e aggressiva a fronte di un’Olimpica entrata in campo solo sulla carta. Il primo parziale la dice lunga sull’approccio alla gare dei ragazzi gialloblu 28 a 12 per i locali. La musica, in vero, non cambierà molto per 33 minuti, fino a quando l’Olimpica non si ricorda di essere l’Olimpica e piazza un parziale di 16 a 0 rimettendo in bilico l’esito della partita. Ma è troppo tardi il divario con la squadra di casa è già pesante e Francavilla porta a casa con merito la gara.

Periodo molto faticoso in casa Olimpica con gli infortuni che stanno condizionando non poco l’avventura dei ragazzi. Anche ieri privi di Pwono (purtroppo resterà fuori per molto a causa di un colpo rimediato a Castellaneta che ha riacutizzato il precedente problema) e Samojlovic a mezzo servizio (rientrava ieri dopo tre settimane ma non ancora in condizioni perfette) sono gli stessi 5/6 atleti a tirare il carro ormai da quattro gare e in questo campionato nessuno si può permettere di rinunciare a giocatori importanti.

In casa Olimpica si stanno facendo varie valutazioni non escludendo di ritornare sul mercato per tentare di porre rimedio ad una situazione infermeria assolutamente imprevedibile ed è un vero peccato vista la bella partenza in campionato. Pazienza, lavoro e concentrazione, ora non c’è da fare altro. Sabato si gioca di nuovo contro l’Adria Bari alle 18 presso il Paladileo.

FRANCAVILLA 78 OLIMPICA 69

28/12; 23/21; 17/15; 10/21

Cipri 8, Vuovolo 11, Morresi 15, Mazzilli 6, Samojlovic 3, Boiardi 13, Falcone 5, Torlontano, Di Noia.

CONDIVIDI