Quarta giornata dei maggiori campionati di volley e, come nel weekend scorso, due sono le formazioni cerignolane in campo. Ad osservare stavolta il turno di riposo, sarà l’Udas Volley nella B unica maschile, che avrà più tempo per assimilare la sconfitta interna di domenica scorsa contro il Taviano. A distanza di due settimane, la Cav Libera Virtus si ripresenta davanti al proprio pubblico, ospitando domenica (ore 18) al pala “Dileo” la Polisportiva Cisterna 88. Le ragazze di Salvatore Albanese e Cosimo Dilucia, rimaste alla finestra nella precedente tornata, puntano alla terza vittoria stagionale restando a punteggio pieno, relativamente alle gare da esse disputate. Gialloblu che il 23 ottobre avevano piegato 3-1 la Pvg Bari, in un match intenso e di grande spettacolo, dimostrando capacità tecniche e di tenuta mentale già molto positive, per essere alle prime battute del campionato. Per domenica dovrebbe tornare a disposizione la centrale brasiliana Matte, limitata fin qui da un leggero infortunio in via di smaltimento: le virtussine possono contare comunque su una prima linea molto in palla, composta da Martilotti, Costantini, Giordano e Piemontese. Le avversarie laziali hanno 3 punti in classifica ed un bilancio di una vittoria e due sconfitte, l’ultima delle quali casalinga contro il Sant’Elia: in trasferta le pontine hanno ceduto anche al Grotte di Castellana.

Domani sera (ore 20.30), la Tecnomaster.biz Pallavolo Cerignola riceverà l’Aquila Azzurra Trani, nella quarta giornata della serie C. Le fucsia di Michele Valentino sono reduci dalla prestazione autoritaria di Barletta, che ha portato in dote uno 0-3 senza ombre ed il secondo posto in graduatoria alle spalle della Primadonna Bari. Continua la lunghissima striscia di successi per il sestetto ofantino e, sulla carta, se ne aggiungerà un altro perché le tranesi non sono un ostacolo impossibile, visto che sono ancora ferme al palo dopo tre turni. Sabato scorso solida prova di squadra, con una ricezione impeccabile ed una Bellapianta trascinatrice: qualità necessarie per competere ad altissimi livelli in un torneo difficile come la C e giocarsela fianco a fianco per le prime posizioni.