E’ una rete a quattro minuti dal 90′ di Vincenzo Ladogana a regalare la quarta vittoria consecutiva all’Audace Cerignola: piegata la resistenza di un ostico e pugnace Novoli, i gialloblu restano al comando della classifica. Francesco Farina schiera i suoi con un 3-4-1-2 che conferme le previsioni della vigilia: Sakho torna in difesa e Lasalandra ritrova una maglia da titolare; Albanese largo a sinistra nei cinque di centrocampo, con Martinez dal lato opposto. Schipa (in tribuna perché squalificato) non snatura la sua formazione: 4-3-3 con tridente formato da Giorgetti-De Pascali-Cappellini. Nei primi sei minuti, due opportunità per i padroni di casa: Albanese gira in modo sbilenco su corner di Carmine Marinaro, l’azione personale di Morra è frenata in angolo con i piedi da Liaci. La risposta salentina arriva da Giorgetti: prima un tiro a lato, poi un traversone deviato da Sakho che viene alzato oltre la traversa da Roberto Marinaro. Carmine Marinaro è fronteggiato passo passo da Di Silvestro, ciononostante l’Audace è pericoloso sulla sinistra con Albanese, autentico stantuffo quest’oggi: dal suo piede nascono i cross per la testa di Pollidori (fuori misura) e per Morra, il cui sinistro col corpo arretrato si perde sopra la trasversale. Ancora Pollidori prova a piazzare con l’interno destro, difettando di nuovo nella mira; il Novoli si rende pericoloso in contropiede ed è una chiusura di Ciano a neutralizzare la botta di Cappellini. Proprio al 45′, un destro di Lasalandra a portiere battuto fa la barba al palo, chiudendo a reti inviolate un primo tempo in cui gli ofantini meritavano maggior fortuna.

Sono sempre gli uomini di Farina a menare le danze, solo che il risultato non si sblocca: debole l’inzuccata di Pollidori su punizione di Marinaro, una combinazione fra il fantasista e Lasalandra fa giungere la sfera a Morra, la cui pronta girata è sventata in due tempi da Liaci (54′). Poco prima della metà di frazione, Ladogana rileva Pollidori: Cerignola che passa al 4-2-3-1; Marinaro semina in dribbling tre avversari, ma è fermato dall’uscita del numero uno rossoblu. Dentro anche Russo per Lasalandra, ora sono quattro gli attaccanti per i locali: i leccesi sono ormai molto rinunciatari e tutti dietro la palla e non è semplice far saltare il banco. Ci vuole una invenzione, ed arriva all’86’: Carmine Marinaro salta due novolesi ed illumina, favorendo la sgroppata di Russo sull’out di destra; il traversone è raccolto in spaccata da Ladogana che supera l’incolpevole Liaci. Una rete costruita dai subentrati, a testimoniare che i gialloblu hanno molte risorse da cui pescare. Finale concitato, Liaci si esalta sul diagonale potente di Russo in contropiede, il pallonetto di Marinaro è respinto in corner quasi sulla linea. Per la seconda volta in due settimane, il Cerignola riesce a venire a capo di situazioni difficili, esibendo una grande unità e la calma per risolvere incontri intricati. Audace che prosegue a braccetto col Bitonto in vetta, domenica prossima l’insidiosa trasferta contro l’Unione Calcio Bisceglie dell’ex Zinfollino.

AUDACE CERIGNOLA-NOVOLI 1-0

Audace Cerignola: Marinaro R., Sakho, Albanese (95′ Matera), Pollidori (66′ Ladogana), Ciano, Altares, Martinez, Marinaro C., Morra, Lasalandra (75′ Russo), Oliva. A disposizione: Vurchio, Amoruso, Schiavone D., Ragone. Allenatore: Francesco Farina.

Novoli: Liaci, Elia, De Vincentis, Di Silvestro, Indirli, Potì, Vergari (92′ Palazzo), Giannuzzi (87′ Moriero), De Pascali (82′ Podo), Cappellini, Giorgetti. A disposizione: Bibba, Schiavone S., Quarta, Dell’Anna. Allenatore: Simone Schipa (squalificato).

Rete: 86′ Ladogana.

Ammoniti: Albanese, Martinez, Marinaro C., Lasalandra (AC); Di Silvestro, Potì, Cappellini (N).

Angoli: 4-3. Fuorigioco: 6-2. Recuperi: 2′ pt, 5′ st.

Arbitro: Lopez (Bari). Assistenti: Ciocia (Molfetta)-Abbinante (Bari).

CLASSIFICA ALLA NONA GIORNATA

Bitonto, Audace Cerignola 22; Team Altamura 19; Casarano 18; Atletico Vieste 17; Barletta, Noicattaro 15; Otranto 14; Unione Calcio Bisceglie 13; Novoli, Gallipoli (-2) 8; Molfetta Sportiva, Pro Italia Galatina, Avetrana, Hellas Taranto 6; Vigor Trani 1.

  • Francè

    Redazione manca la classifica.