C’è voluto un supplementare all’Adria Bari per avere ragione di un Olimpica comunque caparbia ed orgogliosa che non ha mai mollato fino alla fine. Squadra ancora senza Henry Pwono ma che ha sopperito all’assenza (ancora lunga) dell’americano con la determinazione giusta anche se ha rimediato una sconfitta. Parte forte e concentrata l’Olimpica che va subito sul più nove, ma l’Adria Bari dimostra che è venuta a Cerignola a cercare i due punti. La partita è bella, a tratti veloce seppur condita di numerosi errori da una parte e dall’altra. Gli ospiti riescono a prendere un discreto vantaggio a metà del secondo quarto ma i gialloblu trascinati da un grande Alvisi (25 pt per lui) ricuciono immediatamente lo strappo. Partita che continua a vedere le due squadre appaiate. Nessuna riesce a scappare e anche quando l’Olimpica si porta sul più sette, l’Adria trova la forza di recuperare. Il finale è pieno di tensione con le squadre che lottano su ogni pallone fino ad arrivare al 93 pari che decreta la fine del quarto quarto e l’inizio del tempo supplementare.

Supplementare che prosegue sulla stessa scia squadre che lottano su ogni pallone con l’Adria che sente la possibilità di vincere e i ragazzi cerignolani con la speranza di portare a casa la quinta vittoria stagionale. La spunta l’Adria con un Dellicarri sugli scudi (miglior realizzatore della serata) e Wiliams a fare la voce grossa sotto le plance dove l’Olimpica è più carente in questo periodo. L’Adria festeggia la prima vittoria in campionato e all’Olimpica resta l’amarezza della sconfitta con la consapevolezza di aver speso fino all’ultima goccia di energia da parte di tutti. Pazienza! Ora Domenica si va a Vieste ad incontrare una squadra con un ottimo roster che non è partita benissimo ma che resta sicuramente tra le favorite per le posizioni di vertice. Bisogna lavorare e credere in se stessi. Con la spada di Damocle sulla testa di molte squadre rappresentata dalla posizione (apparentemente) irregolare di molti stranieri che potrebbe sconvolgere totalmente le gerarchie di questo campionato.

CONDIVIDI