Nel corso dei consueti servizi di perlustrazione, effettuati sia nel zone centrali di Cerignola che in quelle di campagna, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile e quelli del locale Comando Stazione hanno tratto in arresto, in tre distinte operazioni, 6 soggetti per furto aggravato ed evasione:

  • gli uomini del Nucleo Operativo, durante un servizio perlustrativo finalizzato alla repressione dei furti di olive, hanno arrestato BEDOUI FAOUZI cl. 74, ESSAIDI SAID cl. 75, ABDERRAHIM HEILOUA cl. 80, il primo cittadino tunisino e gli altri due cittadini marocchini, trovati in possesso di circa 10 quintali di olive. Dopo aver infatti accertato che le stesse erano state appena trafugate da un fondo agricolo sito in contrada “olmo” di Cerignola, venivano restituite al legittimo proprietario e i tre arrestati sono stati portati presso le proprie abitazioni in regime di arresti domiciliari, in attesa del giudizio di convalida;
  • i militari della Stazione Carabinieri di Cerignola, invece, traevano in arresto RUSSO GAETANO cl. 90, pregiudicato cerignolano, per il reato di evasione. Lo stesso, infatti, sottoposto agli arresti domiciliari per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale commesso nel luglio scorso, veniva trovato all’esterno della propria abitazione. Lo stesso veniva pertanto risottoposto agli arresti domiciliari;
  • sempre gli uomini della Stazione di Cerignola hanno poi arrestato anche tali ANTIRU VASILE cl.92, CRETU REMUS cl. 86, per furto aggravato di energia elettrica. Nel dettaglio, i militari, durante una perquisizione domiciliare, in collaborazione con una squadra operativa dell’ENEL, accertavano che i predetti si erano allacciati abusivamente alla rete elettrica, creando un danno di circa 1200,00 euro. Anche in questo caso gli arrestati veniva accompagnati presso il proprio domicilio in attesa del giudizio di convalida.

Questo slideshow richiede JavaScript.

CONDIVIDI
  • Cacciateli fuori da Cerignola

    Invece di tenerli ai domiciliari nel nostro paese, perchè non gli etradate nei loro paesi di origine, in modo che non entrano più in Italia? Non bastano già tanti i delinquenti e criminali originali con pedigree, che vivono nella nostra Città alle spalle della gente onesta????

  • LILLINO

    ARSI VIVI!!!!!!!