Quando si parla di criminalità a Cerignola non si può non riconoscere che la misura è ormai colma, in un contesto dove ogni malefatta viene prima sdoganata nella sfera della normalità e poi avallata dal silenzio. Questa mattina ha aperto con un titolone da far tremare le poltrone il quotidiano foggiano “l’Attacco”, scrivendo «Mafia, dopo Monte c’è Cerignola rischio commissariamento» e sottotitolando «la Prefettura verifica i presupposti per la commissione d’accesso agli atti».

Nel pezzo si presentano la già nota situazione di Monte Sant’Angelo e si offre una panoramica della geografia criminale dell’intera Capitanata, precisando che gli occhi risultano (e lo avevamo già scritto mesi fa, nel silenzio totale di media e contro-media, ndr) puntati su Cerignola.

Ora le bocche sono cucite, come confermato da più parti, anche perché l’iter procedurale, qualora confermato, risulta complesso, ma soprattutto estremamente riservato. Inoltre, si legge tra le righe che «Cerignola starebbe beneficiando non poco dell’arrivo in Capitanata del Generale di Corpo d’Armata dei Carabinieri Sergio Sorbino», cui si deve il merito di aver «favorito un maggiore attivismo, rispetto a certe lentezze e inerzie della Procura».

I fatti criminali di Cerignola saranno oggetto di un question time, voluto dall’on. Lucio Tarquinio, a Palazzo Madama, all’attenzione del Ministro dell’Interno, Angelino Alfano, e del Ministro della Difesa, Roberta Pinotti, sempre che qualche eco non sia giunta per mano di altri esponenti politici locali e nazionali.

Tutti i giornali della provincia rimarcano da giorni l’assenza di parole di condanna del Primo Cittadino rispetto al susseguirsi di eventi criminosi nella città del basso tavoliere, un silenzio che risulta anche di difficile interpretazione a molti addetti ai lavori.

Le opposizioni hanno prodotto decine di ricorsi e segnalato più volte condotte, per gli stessi, non condivisibili. Dalla Procura non vi sono conferme, così come non mancano voci, anche queste non confermate, che si rincorrono tra i corridoi. In attesa di conferme o smentite, continua a Palazzo di Città “il Gioco del Silenzio”.

  • pina

    SCUSATE QUESTO E’ L’ENNESIMO POCO O PER NIENTE RACCOMANDABILE CHE AMMINISTRA IL COMUNE DI CERIGNOLA. MA DICO AI CITTADINI E AGLI ESPONENTI “POLITICI” (E’ UNA PAROLA GROSSA PER I PERSONAGGI ATTUALI DELLA POLITICA CERIGNOLANA, TRANNE PROPRIO QUALCUNO DI PIù VECCHIO STAMPO), MA CERCHIAMO DI DARE FIDUCIA E FORZA AD UNA PERSONA SERIA E COMPETENTE CHE POSSA CANDIDARSI COME PRIMO CITTADINO. PRENDIAMO SEMPRE IL PEGGIO: GIANNATEMPO, VALENTINO, GIANNATEMPO ANCORA E IN ULTIMO IL MIGLIORE DI TUTTI IL CICOGNINO CHE VA A TARALLUCCI E VINO E CREDO CHE VADA ANCHE CON QUALCOS’ALTRO. SE CONTINUIAMO COSI’, IMMAGINO CHE IL PROSSIMO SINDACO CI SARA’ IMPOSTO PROPRIO DIRETTAMENTE DA QUALCHE CLAN MAFIOSO.

    • Onesto

      Si na pover a te. Ad maiora Sindaco!!!!!

      • Robin Hood

        Ah tu sei onesto colui che disse che la ditta appaltatrice degli autovelox avrebbe curato la manutenzione degli stessi senza costi aggiuntivi compresa la sostituzione di quelli distrutti. Stiamo ancora aspettando!!!! Le chiacchiere volano al vento i fatti restano. Meno male che la magistratura si sta interessando al caso Cerignola. Questa amministrazione prima va via meglio e per tutti prima che i danni siano irreparabili.

      • Ospite

        Ma vi sembrano giusti tutti questi silenzi come se nulla fosse da parte di amministratori di questa città.
        Ma stiamo scherzando ci stanno facendo vivere nel terrore e non una parola.
        Ma dovè sono il sindaco e assessori con tutti i consiglieri di questa citta.
        Meno male che che Prefettura, Magistratura hanno preso coscienza di questa situazione e si stanno muovendo e speriamo faccia9in fretta prima che la situazione degeneri ulteriormente e lontano sia succede qualche evento con conseguenze irreparabili.
        Che vadano a casa subito tutti.

  • ANTO

    Viviamo momenti e giornate indimenticabili persone rapinate di auto e soldi in zona Industriale,camion con carico di olive con sequestro di persone annesso, il problema non è il sindaco sono le istituzioni quali carabinieri, polizia gdf, tutti
    Ogni uno di noi si alza la mattina e fa quello che è meglio per sé senza curarsi di nessuno
    Sembra di stare a Raqqa terra di nessuno senza che nessuno faccia niente
    Domani per il sostentamento mio ho voglia di Autogrill….
    Per lunedì ho programmato un commando alle poste
    Martedì tabaccaio di Roosevelt anzi meglio Al Carmine….
    Mercoledì vado al distributore agip.
    Sto pensando ai treni …….il sindaco esclama si però le AIUOLE SONO STATE FATTE A COSTO ZERO E SE SUPERI IL LIMITE DI VELOCITÀ TI ARRIVA LA MULTA ……
    CHE IMPORTA CHE TI SEQUESTRANO LA MACCHINA TI RAPINANO A COLPI DI REVOLVER E COMPROMETTONO L EQUILIBRIO DI UN AZIENDA GIÀ COMPROMESSA
    IL SINDACO RIBADISCE PERÒ CHE I GRATTINI si pagano.
    Poi le auto di grossa cilindrata con i fucili sulla 16 bis possono circolare indisturbate ????
    Ma cum cazz funzion que???
    Isis a noi ci fa un baffo….
    Tremate cittadini oggi è sabato e sto tutto fatto…..

    • Ospite

      Praticamente è solo un problema delle forze dell’ordine e non è anche un problema di chi amministra? Responsabile della qualità della vita dei suoi cittadini?
      Ma ti pare giusto che il Sindaco di questa città non dica nulla su quello che sta succedendo?
      E il Super Men Comandante dei Vigili che è anche Ufficiale di P.G che tempo addietro ha detto che bastava lui a mettere a posto la Ns città dov’è?
      Ma dove vivete? Nella luna?