«Carissimi, il 13 novembre p.v., in tutte le Diocesi si eleverà al Signore il rendimento di grazie per l’Anno Santo straordinario, che ha riversato nei nostri cuori abbondantemente la Misericordia divina. Faremo nostro il desiderio di papa Francesco: “Come desidero che gli anni a venire siano intrisi di misericordia per andare incontro ad ogni persona portando la bontà e la tenerezza di Dio. Vi aspetto!». Si legge così nel manifesto-invito a firma del vescovo Luigi Renna, diffuso in questi giorni nelle chiese e per le vie dei nove paesi della Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano.

A precedere l’importante appuntamento, la celebrazione della liturgia penitenziale e la disponibilità dei sacerdoti per le confessioni già sabato, 12 novembre 2016, dalle ore 19,30 alle ore 21,30 nelle parrocchie del SS. Crocifisso-Convento e di Cristo Re, e nella rettoria della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo a Cerignola; nella Concattedrale di Ascoli Satriano; nella parrocchia della Beata Vergine Maria Addolorata-Chiesa Madre di Orta Nova, nonché nelle chiese parrocchiali di ciascuna città della diocesi.

L’appuntamento conclusivo dell’Anno Straordinario della Misericordia, per la Chiesa locale, è fissato per domenica, 13 novembre 2016, alle ore 18,30, nella Basilica Cattedrale di Cerignola, dove il vescovo Renna presiederà la solenne concelebrazione eucaristica. Il Vescovo esorterà a ricercare quei frutti di misericordia che, negli animi di tanti fratelli e sorelle, imbrigliati nelle maglie della malavita, protagonisti di furti e di frodi, si traducano in conversione, per un clima di legalità di cui le Città della Diocesi hanno bisogno.