Una dimostrazione di forza, personalità e qualità: l’Audace Cerignola ottiene la quinta vittoria consecutiva, battendo 0-2 l’Unione Calcio Bisceglie, nella decima giornata di campionato. Cinica, efficace e concreta la squadra di Farina, che supera un altro scoglio assolutamente non facile. La novità di giornata in formazione è Russo come esterno alto a sinistra, per ovviare all’assenza in extremis di Albanese; torna anche Ladogana in prima linea, con Lasalandra che si accomoda in panchina e schema ancora virato sul 3-4-3. Zinfollino, da parte sua, schiera l’Unione Calcio col 4-3-3, tridente formato da Moscelli, Amoroso e Ventura, promosso titolare dopo il gol vittoria in coppa al Barletta. E’ assolutamente bruciante la partenza gialloblu: al 7′, una serpentina fantastica di Russo è finalizzata con un preciso sinistro da Oliva, abile a raccogliere l’invito rasoterra del compagno. Il Cerignola insiste, ancora l’under classe ’98 ha spazio ed avanza in progressione, ma stavolta Lullo devia in angolo con qualche affanno. Un minuto dopo (è l’11’), Russo cerca il bolide dalla distanza, il portiere di casa respinge proprio sui piedi di Altares, che da buonissima posizione spara alto. Al quarto d’ora, ecco il raddoppio: insistita e tambureggiante manovra ofantina, palla smistata da un lato all’altro del campo in stile rugbistico; da Martinez verso il centro dell’area, Pollidori allunga per il sinistro vincente in diagonale di Russo, indubbiamente per i migliori in campo. Morra intorno alla mezzora difende palla ed effettua una girata fuori misura: l’undici di Zinfollino prende campo, favorito da un apparente rilassamento ospite, tuttavia non va oltre uno sterile possesso palla. Unica opportunità al 39′, con un interessante cross di Dattoli, sul quale Amoroso stacca anticipando Sakho, non trovando il bersaglio grosso.

In avvio di ripresa Ventura cerca di spaventare la capolista colpendo al volo di sinistro (di poco a lato), eppure l’Audace dà sempre, costantemente l’impressione di poter essere micidiale in contropiede. Nonostante Zinfollino cambi qualcosa, gli azzurri non vanno al di là della debole inzuccata di Amoroso. I gialloblu sfiorano il tris al 77′: la punizione di Marinaro centra il palo a portiere battuto, poi Altares ribadisce in rete ma secondo il secondo assistente il difensore è in offside (molto dubbia la chiamata). L’Unione Calcio risente dell’impegno infrasettimanale, anche se al 92′ Altares salva sulla linea su un colpo di testa avversario in mischia. Nello stesso minuto si saluta il ritorno in campo di Dipasquale (in precedenza gli ingressi di Ragone per un generosissimo Oliva e Schiavone per Carmine Marinaro), il cui doppio tentativo prima di destro e poi di sinistro sono neutralizzati da Lullo. Terminano i ben sette minuti di recupero concessi dal sig.Pierobon, senza che succeda altro: l’Audace continua la corsa la corsa in vetta alla classifica e domenica prossima ospiterà (senza lo squalificato Carmine Marinaro, diffidato ed ammonito) l’Otranto, oggi caduto in casa per mano del Barletta.

UNIONE CALCIO BISCEGLIE-AUDACE CERIGNOLA 0-2

Unione Calcio Bisceglie: Lullo, Dattoli (66′ Asselti), Quacquarelli (81′ Quercia), Bartoli, Anglani, Mastropasqua, Caprioli, Sangirardi (51′ Pinto), Ventura, Moscelli, Amoroso. A disposizione: D’Agostino, Vispo, D’Angelo, Cannone. Allenatore: Girolamo Zinfollino.

Audace Cerignola: Marinaro R., Sakho, Russo, Pollidori, Ciano, Altares, Martinez, Marinaro C. (86′ Schiavone), Morra, Ladogana (92′ Dipasquale), Oliva (76′ Ragone). A disposizione: Vurchio, Matera, Lasalandra, Amoruso. Allenatore: Francesco Farina.

Reti: 7′ Oliva, 15′ Russo.

Ammoniti: Sangirardi, Pinto (UCB); Martinez, Marinaro C. (AC).

Angoli: 3-4. Fuorigioco: 4-3. Recuperi: 1′ pt, 7′ st.

Arbitro: Pierobon (Castelfranco Veneto). Assistenti: Nardi-Talucci (Taranto).

CLASSIFICA ALLA DECIMA GIORNATA

Bitonto, Audace Cerignola 25; Team Altamura 22; Barletta, Casarano 18; Atletico Vieste 17; Noicattaro 15; Otranto 14; Unione Calcio Bisceglie 13; Novoli 11; Molfetta Sportiva, Avetrana 9; Gallipoli 8 (-2); Hellas Taranto 7; Pro Italia Galatina 6; Vigor Trani 2.

  • Gianni Pio

    SEMPRE FORZA CERGNOLA