Il Comando Provinciale dell’Arma prosegue con i servizi “a tappeto” su Cerignola e dintorni.

Anche nella scorsa notte, infatti, una cinquantina di Carabinieri di tutte le componenti dell’Arma presenti in provincia si sono concentrate, tra le 01.00 e le 05.00 su Cerignola e comuni limitrofi, allo scopo di frenare i fenomeni criminali che, soprattutto su quel territorio, provocano maggiore allarme sociale, e anche questo servizio ha portato importanti frutti, con gli arresti di:

  • D. A., pregiudicato cerignolano cl. ’70, per tentata rapina impropria. Questi, sorpreso da un inquilino mentre tentava di scassinare le serrature di due box auto di un condominio di quella piazza Santa Barbara, dopo averlo brutalmente minacciato, fuggiva, venendo però immediatamente intercettato e bloccato da un equipaggio del NORM della Compagnia di Cerignola, intelligentemente allertata dall’uomo prima di intervenire;
  • L. E., pregiudicato di Trinitapoli cl. ’64, per detenzione di una bomba a mano e di munizionamento da guerra. Lo stesso, infatti, durante la perquisizione d’iniziativa eseguita presso la sua abitazione dai Carabinieri della Stazione dello stesso centro, veniva trovato in possesso di una bomba a mano mod. SRCM 35 e di otto cartucce cal. 7,62 NATO, il tutto già in dotazione alle Forze Armate italiane e dell’Alleanza.

Entrambi gli arrestati sono quindi stati portati al carcere di Foggia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

  • PIETRO SACCINTO

    CHIEDO SCUSA SE VI FACCIO NOTARE CHE METTENDO SOLO LE INIZIALI DI NOME E COGNOME E L’ ANNO DI NASCITA DI QUESTI SIGNORI SENZA NE’ METTERE FOTO OD ALTRO PER IDENTIFICARLI (privacy dei miei stivali) QUESTI SIGNORI SONO PROTETTI E NON INCORRONO NEL PUBBLICO DISPREZZO.