Peppino Longo

«Nonostante il clamore suscitato pochi giorni fa dalla vicenda dell’assalto al bus, su cui ancora attendiamo sia fatta chiarezza, la notte scorsa l’ennesimo episodio criminale a Cerignola. La gravità dei fatti ci lascia sconcertati e dimostra, ove mai ce ne fosse ulteriore bisogno, l’urgenza di convocare a Foggia il Comitato nazionale per l’Ordine pubblico e la Sicurezza, come ho chiesto fermamente la scorsa settimana con un’interrogazione urgente al Ministro degli Interni». Con queste parole il senatore foggiano Lucio Tarquinio torna sulla questione sicurezza in Capitanata e, in particolare su Cerignola, esprimendo tutta la sua preoccupazione circa la cadenza e l’efferatezza degli eventi criminosi delle ultime settimane.

«Ancora una volta, la criminalità è stata più veloce delle istituzioni. Quanto accaduto la nottelucio-tarquinio scorsa è una dichiarazione di guerra manifesta alle istituzioni. Persino in un momento di massima attenzione, quando tutto il territorio è sotto i riflettori della cronaca, le organizzazioni della criminalità locale continuano a dimostrarsi più forti di noi e la loro arroganza trae forza dalla nostra debolezza. Tornerò ad incalzare il Ministro Alfano e il governo, da cui nessuna risposta è arrivata, per ribadire la necessità ormai improrogabile di implementare le risorse e l’organico a disposizione delle forze dell’ordine sul territorio. La situazione in cui versa tutta la provincia di Foggia con i Comuni dei dintorni precipita giorno dopo giorno. Siamo ormai nel più totale Far West, tra illegalità e violenza. In tutto questo – conclude Tarquinio, le forze di polizia sono lasciate completamente sole, senza risorse e senza personale sufficiente a presidiare il territorio». 

La questione sicurezza, però, ha visto muoversi in queste ore anche gli organi regionali. E’ di ieri, infatti, la comunicazione di Peppino Longo, vicepresidente del Consiglio regionale pugliese, il quale rimarca l’importanza di una azione politica forte e immediata, sottolineando come da parte sua ci sarà «impegno affinché la Giunta e il Consiglio regionale, possano dibattere di questi avvenimenti con il ministro dell’Interno, Angelino Alfano. Le Istituzioni locali sono pronte a fare la propria parte per mettere in atto al più presto azioni adeguate alla difesa dell’ordine pubblico e della sicurezza dei cittadini, assicurando la giusta risposta alle attese della popolazione in materia di contrasto alla micro e macrocriminalità».

Il riferimento dell’esponente regionale, quindi, va proprio a Cerignola quale centro maggiormente in allarme. «Una settimana fa l’assalto di rapinatori ad un pullman della linea Marozzi sulla linea Taranto-Roma. Ieri sera il blitz malavitoso di un commando composto da una decina di persone armate che ha preso d’assalto un treno merci proveniente da Bari. Due azioni criminali avvenute sempre nei pressi di Cerignola e che in queste ore stanno infangando tutta la comunità pugliese e i cittadini della città nota piuttosto per aver dato i natali a Giuseppe Di Vittorio e da sempre importante centro commerciale e agricolo della nostra regione. Questa ripresa improvvisa e di inaudita violenza delle orrende azioni della criminalità organizzata richiedono un risposta altrettanto dura e immediata da parte delle Forze dell’ordine. La Puglia che vuole crescere ed essere di diritto uno dei luoghi turistici più accoglienti dell’intera Europa moderna, non può, non deve tollerare. Qui non si tratta più solo di sicurezza del territorio, ma entra con forza la tutela dell’immagine di una regione che non vuole essere mai più definita Far West. La Puglia che noi vogliamo – conclude Longopunta sulla crescita sociale, economica, turistica, culturale, isolando e denunciando senza alcuna esitazione chi si affida alla violenza, all’illegalità, chi semina terrore e disperazione».

  • Indignato

    Scusate ma tutti ne prendono atto di questa situazione di Emergenza, ma il Sindaco eletto per rappresentare i bisogni della comunità Cerignolani che fa?
    Neanche una parola, e i consiglieri comunali di maggioranza pronti a Strillare per delle cazzate non parlano non dicono niente hanno paura? E le OPPOSIZIONI? E FORZA ITALIA?
    E UNA VERGOGNA TOTALE.

    SPERIAMO IN UN COMMISSARIAMENTO DEL COMUNE CHE CANCELLI QUESTI MESI DI BUIO E DI FANGO CHE STA INVESTENDO LA CITTA DI CERIGNOLA CITTÀ FORMATA DA TANTI ONESTI CITTADINI.
    Questi politici stanno lì solamente a pensare come arricchirsi, e la peggiore classe politica che mai Cerignola ha avuto.

    • Vergognatevi!!

      Il Sindaco pensa solo è soltanto come buttare denaro pubblico, È vergognoso,invece di preoccuparsi delle cose urgenti reali di questo paese distrutto, da quando ci sono questi pupazzi.

      • LIBERA

        nonc’è il sindaco non c’è opposizione. forza italia da chi è rappresentata? e le tante prostitute che circondano le nostre strade urbane. chi le gestisce? consilieri comunali nulli, INUTILI ADESSO COME PRIMA, VALE PER TUTTI.
        SINDACO METTA GRANDE MORALISTA, TANTE PAROLE, ACCUSE A TUTTI E OGGI E’ PEGGIO DI TUTTI.. A COSA SERVE STARE SEDUTO SENZA SAPER FARE NIENTE? CARO METTA

  • Cicognino vero

    Parla sempre chi nonse lo può permettere.

    • Indignato

      Guarda che fino a prova contraria dovreste nascondersi per come vi state comportando.
      MA TI SEMBRA GIUSTO DOPO TUTTO QUELLO CHE CHE STA SUCCEDENDO CON VARI INTERVENTI DI POLITICI ED ISTITUZIONI CHE QUESTA AMMINISTRAZIONE NON DICA UNA SOLA PAROLA.
      MA DOVÈ VIVI?
      PRIMA DI SCRIVERE UN COMMENTO AZIONA IL CERVELLO.

      • semplice cittadini

        CONCORDO. 2 ANNI DI INCAPACITA’ POLITICA. I CONSIGLIERI DI METTA SI SONO LEGATI ALLE BRICIOLE COME I PRECEDENTI CONSIGLIERI PDL CHE TANTO HANNO DENIGRATO. E LA GENTILE DOV’E’? IN CAMPAGNA?

    • deciso

      I cicognini veri vanno messi tutti su una bella griglia e cotti a dovere come i polli.Smettila con questa buffonaggine,perche quello siete solo buffoni.Amministrare una citta vuol dire fare il bene di tutti non solo dei cicognini e dei loro parenti.Spero arrivi presto un commissariamento,affinche si possa mettere fine a una sfilza di BUFFONI e MAGNACCI di qualsiasi parte che affondano giorno dopo giorno il nostro paese nella vergogna.

  • mariomaggio

    per contrastare tutto ciò, gli amministratori solertemente e grandemente stanno organizzando la risposta a cotanta baldanza ” LA NOTTE BIANCA” ricchi premi e cotillons e tanta tanta bianchezza candida in polvere bianca

    • RITA

      CARO SINDACO CI SONO ALBERI TALMENTE ALTI (SOPRATTUTTO I PLATINI, ZONA SCUOLE) IN ALCUNE STRADE CHE VANNO POTATI, C’E’ RISCHIO CHE SI SPEZZI QUALCHE RAMO CON VENTO FORTE. ATTENZIONE….