Termina sull’1-1 fra Audace Cerignola ed Otranto, nella gara valida per l’undicesima giornata di Eccellenza: gli ofantini non riescono a completare la rimonta, dopo essere passati in svantaggio nella prima frazione. Farina sorprende ancora, cambiando tre uomini rispetto al match contro l’Unione Calcio Bisceglie: dopo un mese e mezzo c’è il ritorno di Cappellari, titolari anche Amoruso al posto dello squalificato Carmine Marinaro e Lasalandra che compone l’attacco assieme a Morra e Ladogana, in un 4-3-1-2. Salvadore predispone un 3-4-3 con Lima nell’inedito ruolo di centrale di difesa, Palma largo a sinistra con Luca e Gonzalez Mora compagni di reparto. Il primo cenno di cronaca arriva al 13′: Russo soffia palla a Deffo, il difensore dei salentini interviene da tergo in area di rigore rimontando l’esterno che finisce giù, ma per l’arbitro è tutto regolare. Roberto Marinaro blocca il debole tiro al volo di Deffo, poco dopo sponda di Lasalandra per Morra, il quale fa perno su Lima per una girata controllata da Caroppo. Al 31′ un momento chiave dell’incontro: Deffo ferma ancora una iniziativa di Russo e stavolta il sig.Natilla indica il dischetto; dagli undici metri però Lasalandra apre troppo il piatto destro e la sfera lambisce solo l’incrocio dei pali. La squadra di Farina insiste: un ottimo schema su punizione libera in area piccola Altares, sfortunato nel non inquadrare il bersaglio. Un giro di lancette più tardi (è il 36′), l’Otranto si porta sorprendentemente in vantaggio: è vincente il sinistro liftato di Luca, con Marinaro visibilmente sorpreso. In chiusura di tempo, sugli sviluppi di un angolo, è prodigioso il riflesso di Caroppo sulla zampata ravvicinata di Altares: si va al riposo con gli ospiti in vantaggio nell’unico vero tiro effettuato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’Audace fin dai primi istanti della ripresa assedia gli idruntini: Morra sbuca in area e calcia su Caroppo in uscita; da Altares a Pollidori la sfera finisce a Russo che si accentra e libera una conclusione alta non di molto. Clamorosa l’opportunità mancata da Morra su invito di Ladogana, a qualche metro dalla rete: l’attaccante spara incredibilmente alto. L’equilibrio si ristabilisce al 54′: cross di Lasalandra dalla sinistra e colpo di testa vincente in tuffo di Ladogana, alla seconda gioia stagionale. L’attaccante gialloblu prova a replicare, tuttavia non gira con la dovuta forza il centro del capitano cerignolano. Farina manda in campo Oliva e Schiavone per Cappellari ed Altares: Pollidori arretra in difesa e Cerignola che aumenta la potenzialità offensiva, con quattro elementi in prima linea costantemente. Ancora un cross (79′) di Lasalandra raccolto di testa da Russo sul secondo palo, sembra il momento buono ma il subentrato Boualam spazza a pochi passi dalla linea di porta. Si registra anche l’ingresso di Grieco per Russo, gli ofantini continuano a difettare di concretezza sottoporta: Oliva all’86’ cicca il pallone appostato sul palo lungo, vanificando l’assist di Ladogana. Nel primo dei sei minuti di recupero concessi, Lasalandra sciupa da ottima posizione, calciando alle stelle una palla vagante in area. L’Audace concede il primo punto in casa ad una avversaria, interrompendo la striscia di cinque vittorie consecutive: il Bitonto resta solo al comando, ma con la determinazione ed il furore mostrati, ce la si giocherà al massimo nella trasferta di Altamura, prossimo appuntamento in campionato.

AUDACE CERIGNOLA-OTRANTO 1-1

Audace Cerignola: Marinaro R., Martinez, Russo (77′ Grieco), Pollidori, Ciano, Altares (68′ Schiavone), Cappellari (65′ Oliva), Amoruso, Morra, Lasalandra, Ladogana. A disposizione: Vurchio, Matera, Colangione, Sakho. Allenatore: Francesco Farina.

Otranto: Caroppo, De Giorgi, Serio (62′ Boualam), Stajano, Lima, Deffo, Palma, Mariano, Luca (80′ Roldan), Gonzalez Mora, Cellamare (70′ Mounchid). A disposizione: Cazzato, Manneh Suwa, Schirinzi, Pantaleo. Allenatore: Andrea Salvadore.

Reti: 36′ Luca (O), 54′ Ladogana.

Ammoniti: Serio, Deffo, Palma, Gonzalez Mora (O).

Angoli: 7-1. Fuorigioco: 6-3. Recuperi: 0′ pt, 6′ st.

Arbitro: Natilla (Molfetta). Assistenti: Colavito (Bari)-Festa (Barletta).

Note: Lasalandra (AC), manda fuori rigore al 32′.

CLASSIFICA ALL’UNDICESIMA GIORNATA

Bitonto 28; Audace Cerignola 26; Team Altamura 25; Casarano 21; Atletico Vieste 20; Barletta 18; Unione Calcio Bisceglie 16; Noicattaro, Otranto 15; Novoli 11; Molfetta Sportiva, Pro Italia Galatina, Avetrana, Gallipoli (-2) 9; Hellas Taranto 8; Vigor Trani 2.

  • Ripalto

    SEMPRE FORZA CERIGNOLA!!!!!

  • Mario

    Cacciayr Farina che fa perdere i campiionati…rimettete Gallo razza di incapaci!!!!