Cuore, grinta e la solidità del gruppo. Con questi ‘ingredienti’ l’Asd Udas Volley rimonta due set di svantaggio a Galatina (25-15/25-22/13-25/23-25/17-19) e mette in cascina due punti preziosi. Una gara vietata ai deboli di cuore, emozionante, ricca di giocate spettacolari. Al ‘PalaPanico’, il tecnico udassino Roberto Ferraro schiera la diagonale composta dal regista Calcabrini e l’opposto V. Petruzzelli, i centrali Lanzone e Zoccola, i laterali Campanale e Civita e i liberi Calitri e Raffaele. L’Olimpia Galatina, allenata da Giovanni Stomeo, scende in campo con il palleggiatore Latorre, l’opposto De Lorentis, i centrali Abbondanza e Sancesario, gli schiacciatori Buracci e Lentini e il libero Pierri.

La squadra di casa, imbattuta tra le mura amiche, parte con il piede pigiato sull’acceleratore. L’Udas non riesce ad esprimere il suo gioco, sembra intimorita dalla veemenza dei salentini. Dopo il primo time out tecnico, i cerignolani tentano di recuperare lo svantaggio (due muri consecutivi del centrale Zoccola). Entrano in campo anche il palleggiatore Del Vescovo (ritornato a Cerignola in settimana) e il laterale F. Petruzzelli, ma verso la fine del periodo subiscono il prepotente ritorno dell’Olimpia: Galatina conquista così il primo parziale. Nel secondo set, l’Asd Udas Volley sembra scrollarsi di dosso la tensione d’inizio gara, migliora la percentuale in ricezione e inizia a macinare gioco con V. Petruzzelli, Civita e Campanale. Si gioca punto a punto, in un’altalena di scambi emozionanti, fino al 22 pari: alcuni errori individuali e una maggiore precisione degli attaccanti salentini permette ai padroni di casa di aggiudicarsi anche il secondo parziale.

Alla ripresa della gara, in campo si scontrano due opposte volontà: l’Udas con la convinzione di riaprire il match, i padroni di casa per conquistare il bottino pieno. Come il precedente set, la gara è incanalata sul binario dell’equilibrio, anche se gli attaccanti udassini rientrano sul parquet di gioco con il piglio giusto. Calcabrini, aiutato da una buona ricezione difensiva, riesce a gestire nel migliore dei modi gli schemi di gioco, ruotando la palla su tutti gli attaccanti: la squadra allenata da Roberto Ferraro man mano acquisisce sempre più autostima, creando il solco decisivo con il servizio velenoso di Civita, che chiude il periodo con un ace sulla linea di fondo avversaria. L’inerzia del match sembra passata nelle mani della compagine ofantina, intenzionata ora più che mai a portare la gara al quinto e decisivo set. Galatina prova a conquistare la posta in palio, ma la formazione dell’Asd Udas Volley è sempre brava a ricucire lo strappo. Sul 21 a 16 per i padroni di casa, però, le speranze cerignolane sembrane ridotte al lumicino. Ferraro getta nella mischia F. Petruzzelli e Del Vescovo: proprio i neo entrati dimezzano lo svantaggio e un muro della coppia V. Petruzzelli-Zoccola impatta la gara sul 23 pari. I padroni di casa di innervosiscono e mettono fuori i successivi due attacchi, consentendo alla squadra cerignolana di pareggiare i conti.

Come nel migliore dei film thriller, è il finale che regala le emozioni più forti. Galatina prova a scuotersi dal doppio colpo subito e tenta la fuga nella prima parte del tie break. Mister Ferraro è abile nel far ruotare i suoi, i quali riescono a rosicchiare punti preziosi. L’Udas, infatti, riesce ad annullare ben tre match point consecutivi, con un attacco di F. Petruzzelli, un errore degli avversari e il muro del centrale Mancini. Si va ai vantaggi e questa volta è la compagine ofantina che si vede annullare per ben tre volte il punto della vittoria, fino all’errore dei salentini sul 17 a 18.

“Non era facile giocare in trasferta contro questa squadra – commenta il tecnico udassino Roberto Ferraro – e, anche se non abbiamo il match nel migliore dei modi, la squadra ha reagito con personalità: abbiamo bisogno di giocare e di acquisire maggiore fiducia in noi stessi”. “E’ stata la vittoria del gruppo – sottolinea il laterale Piero Campanale –, oggi abbiamo dato il massimo in alcuni fondamentali e non ci siamo lasciati affliggere dall’avvio un po’ stentato”. La prossima gara, valida per la settima giornata d’andata, è tra le mura amiche del ‘PalaDileo’: si giocherà sabato, alle ore 18, con la Virtus Potenza. “E’ un match alla nostra portata – afferma Ferraro – e speriamo di regalare la prima gioia ai nostri tifosi”.

CLASSIFICA ALLA SESTA GIORNATA

Pag Volley Taviano, Bcc Leverano 15; New Real Volley Gioia, Orthogea Ostuni 14; M2G Solution Asem Bari, Olimpia Galatina 10; Raffaele Lamezia, Area Brutia Cosenza 6; Udas Volley Cerignola, Giocoleria Virtus Potenza 5; Pallavolo Andria 4; Volley Locorotondo Castellana 3; Conad Lamezia 1.

CONDIVIDI