L’Audace Cerignola continua a muoversi sul mercato dicembrino ed annuncia un nuovo poker di acquisti: sono ufficiali gli ingaggi del portiere Diouf, degli esterni offensivi Loiodice e Naglieri e dell’attaccante Di Rito. A parte Naglieri, prelevato dalla squadra di Eccellenza calabrese dell’Acri, gli altri tre elementi provengono dal Barletta. Alioune Jacques Diouf è un portiere senegalese classe 1997, con 8 presenze già in D col Chieti nella prima metà della stagione 2015/2016: a metà campionato il trasferimento a Barletta, in cui ha giocato spesso da titolare. In questi mesi però, poco spazio per lui in maglia biancorossa e l’approdo quindi alla formazione ofantina. Dalla città adriatica ecco anche Nicola Loiodice, 24enne trequartista esterno, ma all’occorrenza anche seconda punta. Il calciatore barese ha vestito le maglie di Andria in serie C, Brindisi in serie D, Molfetta ed appunto Barletta: ha collezionato 12 presenze e 3 reti in questo primo spezzone di torneo. Brevilineo, dotato di grande scatto e imprendibile in velocità, Loiodice fu tra i migliori in campo nel confronto fra Cerignola e Barletta dello scorso ottobre, e sarà una grande freccia a disposizione di mister Farina nello scardinare le difese più chiuse.

Pasquale Naglieri è un laterale sinistro offensivo, nato a Trebisacce nel 1989: nei suoi trascorsi ci sono Matera in D, Melfi, Casale e Fondi in C2 (178 presenze totali, con 5 gol), una puntata nella massima serie bulgara e l’esperienza con la maglia della sua città. Quest’estate l’approdo all’Acri, nel quale il “Mago” si è messo in mostra, accettando ora la chiamata dei gialloblu. Tanta corsa e qualità, con soluzioni personali anche soesso risolutive. La prima linea del Cerignola si rinforza con Nicolas Di Rito, 31enne “delantero” argentino: ha fatto le fortune di numerose squadre pugliesi, fra cui Nardò, Bisceglie, Fidelis Andria e Francavilla, annate conclusesi con le vittorie del campionato di Eccellenza ed un paio di coppe Italia Dilettanti nazionali. Nella passata stagione Di Rito si è diviso fra Altamura e Casarano, in estate il trasferimento a Barletta nel quale ha collezionato nove gettoni e quattro reti. L’ariete nato a Rosario sfrutta tutti i suoi 187 cm in area di rigore: non solo fisico però, anche tanta tecnica da vendere.

Contestualmente, la società ofantina comunica lo svincolo del difensore under Claudio Rinaudo, al quale vanno i migliori auguri per il prosieguo della propria carriere e le più belle fortune professionali.