«Sono lieto che sempre più miei concittadini si sentano coinvolti nei problemi che riguardano le tematiche ambientali del nostro territorio o, meglio, che tengono alta l’attenzione su tutte le fonti di rischio per la salute pubblica. I roghi incontrollati di rifiuti e tutti i presumibili sversamenti illegittimi nei diversi canali insistenti sul territorio di Cerignola sono fonte di apprensione del sottoscritto e di tutta l’Amministrazione». Con queste parole l’Assessore all’Ambiente della Giunta Metta, Antonio Lionetti, interviene circa i numerosi roghi e presunti sversamenti nei canal di acque reflue che stanno interessando l’agro di Cerignola.

«Il Comandante dei Vigili Urbani ha avuto disposizioni per attuare un controllo più serrato su tutto il territorio, sebbene le scarse risorse di uomini e mezzi a disposizione. Solo qualche mese fa ho rivolto il mio appello di aiuto al Prefetto di Foggia e ai Comandanti Provinciali delle Forze dell’Ordine, i quali hanno promesso una generica e sommaria collaborazione, attesi i diversi impegni istituzionali già a loro carico. Incalzo periodicamente il Consorzio di Bonifica di Capitanata, gestore responsabile di quasi tutti i canali di raccolta delle acque di pioggia del territorio, ad attuare più puntuali controlli e le conseguenziali operazioni di bonifica necessarie. Finalmente per quanto riguarda il Canale Lagrimaro si sta procedendo ad importanti opere di bonifica e risanamento».

«L’ARPA Puglia è sempre coinvolta in tutte quelle circostante di rischio per la salute pubblica di cui vengo a conoscenza – prosegue Lionetti. Non nascondo di essere molto angosciato e mortificato per quanto accade e per i disagi che patiscono i miei concittadini e garantisco la massima attenzione per la soluzione dei diversi problemi di inquinamento ambientale che attanagliano l’intero agro di Cerignola. Decenni di scarsa considerazione del problema, da parte di chi ha governato prima di me la città, hanno reso la questione ancora più difficile da risolvere, attesa la poca sensibilità ambientale di molti miei concittadini. Non intendo arrendermi e, non mi stancherò mai di dirlo, in questa dura battaglia tutti devono sentirsi parte attiva. Ciò per cui, ringrazio tutti i Comitati ambientali di cittadini che operano non solo per denunciare il problema, ma per individuare soluzioni condivisibili e praticabili. La porta del mio Assessorato – conclude il delegato cicognino -è sempre aperta per chi ha interessi tesi al bene comune».

1 COMMENTO

  1. …LIONETTI ALTRO MANGIAPANE A TRADIMENTO….SENZA UN BRICIOLO DI ESPERIENZA…SI PER METTA/E DI CRITICARE IL PASSATO….S GHIV BUN T E QUEDD CA T TR I FIL NON G STEM MIZZ A STA MERD….CA ME’ SO VEST GHNTR A TUTT LA STORIA POLTC PASST D CRGNOL ….MA T S NOTN A PASS GOSCJ E VON A CREEE…ADA PASSA STU MEL TIMP.

Comments are closed.