Vendono moto d’epoca on line ma è una truffa, denunciati dai carabinieri di Montecchio che, dopo la denuncia dell’acquirente, sono risaliti ai tre truffatori che sono due uomini ed una donna di Cerignola, in provincia di Foggia. Si tratta di un 20enne autore dell’inserzione, di una 36enne intestataria della Postepay dove sono finiti i soldi e del 33enne che telefonicamente ha portato a termine la “vendita”.

Le indagini sono partite dopo la denuncia presentata da un operaio 28enne reggiano che aveva acquistato su un noto sito internet di annunci una Vespa Primavera 125 del 1975. Dopo aver contattato telefonicamente l’utenza indicata nell’annuncio, ha parlato con uomo riuscendo a concludere l’acquisto per l’importo di 1.815 euro che ha versato secondo quanto pattuito sulla Postepay indicatagli dal venditore.

All’accredito dell’importo non è però corrisposta la consegna della moto d’epoca dato che il venditore e i suoi complici sono spariti nel nulla bidonando il reggiano. Quando ha capito di essere rimasto vittima di una truffa l’uomo è andato dai carabinieri di Montecchio e ha sporto denuncia. Dopo una serie di riscontri tra l’account di posta elettronica, l’IP del computer utilizzato per l’annuncio trappola, la Postepay dove erano stati versati i soldi e l’utenza telefonica con cui era stata concordata la vendita i militari sono risaliti agli odierni indagati che sono stati denunciati per concorso in truffa.

5 COMMENTI

  1. Ma se uno compra un veicolo che sia una moto o un auto credo che sia logico vedere di persona il mezzo, no? Da quando si compra un bene così importante come facilmente taroccabile a scatola chiusa? Si da un acconto, si fa il viaggio per vedere con i propri occhi e sincerarse della realtà e poi si conclude l’affare! Disonesti sti qua ma gesso quello la!!

  2. Si ma pure lui versa dei soldi sulla postapay? Non fanno altro che dire e avvertire gli utenti di non pagare sulla postapay sui noti siti di vendita online e puntualmente si fanno fregare. È proprio vero: fin quando i fessi abbondano i truffatori non la finiranno mai!!!

Comments are closed.