Dopo 45 vittorie consecutive, le “pantere” della Tecnomaster.biz Pallavolo Cerignola arrancano contro la Leonessa Altamura per 1 set a 3. In una delle partite più avvincenti del campionato, neanche il caldo tifo del Pala “Dileo” è riuscito a dare la giusta carica alle atlete di mister Valentino: mentre la murgiana Nanocchio schiaccia ripetutamente nei punti critici della difesa locale, la compagna Facendola colleziona servizi da capogiro. «Onore all’Altamura per la vittoria meritata. Ora bisogna trasformare la rabbia e la delusione in energia positiva per proseguire al meglio il nostro splendido campionato -dichiara il presidente Matteo Russo sui social network-. Orgoglioso della Pallavolo Cerignola! Testa alla prossima. Non si molla». Per la prima partita di ritorno del girone A, scendono in campo: Romano, Albanese, Santo, Gagliardi, Giancane, Tortora e il libero Rubino. Per le avversarie: Ndriollari, Fasanelli, Nanocchio, Facendola, Di Tommaso, Niniviaggi e Rizzi.

Nella battaglia all’ultimo punto, l’Altamura dimostra di avere carattere e si porta avanti immediatamente grazie alla Fasanelli in prima linea e a Facendola, che blocca l’attacco della Giancane (8-12). Vani i tentativi di recupero dell’Albanese da posto 4 e quelli del duo Romano-Gagliardi (15-18), a causa di una preparatissima Facendola che mette in segno due diagonali decisivi che prima mettono a tacere la Santo (19-23) e poi colpiscono la linea. Il primo parziale si conclude 20-25 per le ospiti.

Nel secondo set, le padrone di casa tornano in campo con una luce differente: Albanese ricarica la potenza del suo destro con una schiacciata da posto 2 (4-2); Fasanelli riesce a bloccare le bordate del capitano Tortora per due volte consecutive, la Romano ricambia prima con un’attacco centrale (9-10), poi con un muro vincente (13-10) ed infine con una fast firmata anche dalla Gagliardi (14-11). La Pallavolo Cerignola allunga le distanze con la schiacciata laterale della Giancane (16-13), Santo consegna la prima pallaset (24-14), concretizzata immediatamente grazie ad un servizio vincente di Albanese.

Il sestetto di Marchisio continua a brillare anche nel terzo periodo: il punteggio rimane altalenante, Nanocchio supera il muro di Romano e Gagliardi (3-6), a seguire attacco che mette in crisi la Santo in difesa (5-9). La partita rientra nel vivo quando le fucsia riaccendono la loro voglia di vittoria con il muro vincente della Giancane sottorete (7-9) ed il lungo linea del capitano Tortora (10-14). Ciò non è bastato a fermare un’agguerrita Niniviaggi, che sigla ben tre ace consecutivi (11-23). L’Altamura si riporta in vantaggio nel conto dei set con il pallonetto vincente di Fasanelli.

Nella quarta frazione, mentre il tifo ofantino fa seriamente il suo dovere, la Tecnomaster.biz sembra resistere alle offensive di Facendola in prima linea e Nanocchio. Albanese fa reagire le cerignolane con due attacchi laterali che provano a smontare le certezze murgiane (2-5). Tuttavia, il Pastificio Dibenedetto resiste al comando, malgrado Gagliardi metta dentro la palla con furbizia su secondo tocco e realizzi un muro vincente (13-17). Giancane inizia a far scintille in campo, con il pallonetto del pareggio che manda in estasi il pubblico presente (18-18). La rimonta delle ofantine sembra esser assicurata: Albanese sfoggia una delle sue schiacciate (19-18), ma alcuni errori delle padrone di casa aiutano le rivali nella rimonta. Nanocchio a segno in lungolinea (20-23), Santo non riesce a salvare in difesa e la Leonessa Altamura restituisce la sconfitta subita all’esordio del torneo. Nel prossimo turno, la Tecnomaster.biz proverà a riprendere subito il cammino vittorioso, sul campo del Cuti Volley.