Nella prima partita storica in notturna al “Monterisi”, l’Audace Cerignola supera 3-1 il Barletta ed allunga in testa alla classifica. In una cornice di pubblico spettacolare (almeno 3000 presenze) e davvero d’altri tempi e ben altre categorie, la squadra di Farina continua a fare la lepre del campionato di Eccellenza. Il tecnico gialloblu cambia una sola pedina rispetto alla vittoria di Noicattaro: Carmine Marinaro è in panca (Russo sulla fascia sinistra), Loiodice torna al suo posto dietro Di Rito e Morra. Per la sponda barlettana, Pizzulli disegna un 3-4-3 con Lorusso riferimento centrale sostenuto da Sguera e Faccini. Gli ospiti partono pimpanti ed aggressivi, l’Audace forse è ancora distratta dalla atmosfera da brividi dell’impianto di casa. Tuttavia, la prima annotazione di cronaca è ofantina, con lo stop di petto e la girata alta di Di Rito al 12′. Replica immediatamente l’undici biancorosso: il fendente teso di Faccini dai 20 metri finisce non molto lontano dal palo sinistro della porta di Roberto Marinaro. Il Cerignola passa in vantaggio al 20′: schema realizzato magistralmente, da Cappellari e Loiodice sulla linea di fondo, zampata del solito ormai Di Rito per il boato cerignolano. Sbloccatasi mentalmente, la capolista continua ad offendere: Vicedomini per la sponda di Pollidori, Di Rito di testa non centra il bersaglio. In chiusura di primo tempo, tre occasioni in serie: Russo rimette al centro dell’area dalla sinistra, Di Rito cincischia e fa svanire l’opportunità; la punta argentina lambisce il montante sul perfetto cross di Cappellari; il Barletta si fa vedere col destro al volo di Cormio, buona la coordinazione, meno la precisione.

Non ci sono cambi nell’intervallo, ma già al 47′ arriva il pareggio del Barletta: la difesa di casa si fa trovare impreparata su un lancio a lunga gittata dalla metà campo ospite, Lorusso si invola in area e batte con un secco diagonale Roberto Marinaro. C’è un gol annullato a Ciano per fuorigioco, poi Lorusso si infortuna e lascia il posto a Mignogna, con Pizzulli ad ordinare il 4-1-4-1. Risponde a stretto giro di posta Farina, togliendo Russo per Carmine Marinaro: una combinazione Loiodice-Marinaro è sventata dalla difesa. Al 68′, Monopoli da corner tira giù per la maglia Morra, per il sig.Grimaldi di Genova è rigore ed ammonizione: Carmine Marinaro non sbaglia dal dischetto, rendendo vano il tuffo di Rossetti sul mancino a mezza altezza del fantasista. Sakho è rilevato da Amoruso, Lavopa entra per Zingrillo: il 4-2-3-1 biancorosso dura appena quattro giri di lancette. I due neoentrati vengono a contatto: la manata del giocatore ospite scatena un parapiglia che causa ben sette minuti di gioco fermo; in campo anche le panchine e non è semplice per il direttore di gara fare ordine. Alla fine, espulsi Cappellari, lo stesso Lavopa e Lorusso dalla panchina; stessa sorte per i due tecnici. Si riprende a giocare, il Barletta ci prova ma deve inchinarsi definitivamente nell’ultimo dei sette minuti di recupero concessi: Morra scatta sul filo dell’offside, si fa mezzo campo palla al piede, salta Rossetti in uscita e deposita in fondo al sacco. 

Un successo che rappresenta un ulteriore piccolo passo verso il traguardo per il Cerignola, che ora può vantare un +6 sul Bitonto (ko con l’Unione Calcio Bisceglie) e +8 sull’Altamura (murgiani con una partita in meno) e Casarano. Giovedì si recupera sul campo neutro di Corato il match col Trani, poi trasferta a Casarano: una settimana intensissima, le stelle però nella prima serale al “Monterisi” hanno sorriso ai gialloblu.

AUDACE CERIGNOLA-BARLETTA 3-1

Audace Cerignola: Marinaro R., Sakho (69′ Amoruso), Cappellari, Pollidori, Ciano, Altares, Russo (58′ Marinaro C.), Vicedomini, Di Rito (81′ Naglieri), Loiodice, Morra. A disposizione: Diouf, Matera, Trovè, Ladogana. Allenatore: Francesco Farina.

Barletta: Rossetti, Donvito (75′ Lisi), Aprile, Zingrillo (72′ Lavopa), Digiorgio, Monopoli L., Cormio, Dentamaro, Lorusso (57′ Mignogna), Faccini, Sguera. A disposizione: Addario, Hadj, Rizzi, Grumo. Allenatore: Massimo Pizzulli.

Reti: 20′ Di Rito, 47′ Lorusso (B), 67′ Marinaro C. (rig.), 97′ Morra.

Ammoniti: Sakho, Pollidori, Altares, Russo, Morra (AC); Rossetti, Aprile, Digiorgio, Monopoli, Cormio, Sguera (B). Espulsi: Cappellari (AC), Lavopa (B) al 76′ per comportamento non regolamentare, Lorusso (B) all’81’ per proteste, gli allenatori Farina (AC) e Pizzulli (B).

Angoli: 6-0. Fuorigioco: 5-1. Recuperi: 2′ pt, 7′ st.

Arbitro: Grimaldi (Genova). Assistenti: Casula (Taranto)-Abbinante (Bari).

CLASSIFICA ALLA VENTESIMA GIORNATA

Audace Cerignola 46; Bitonto 40; Team Altamura, Casarano 38; Barletta 29; Atletico Vieste 28; Unione Calcio Bisceglie, Otranto 27; Noicattaro 26; Pro Italia Galatina 25; Novoli 20; Gallipoli (-2) 17; Molfetta Sportiva 15; Avetrana 14; Hellas Taranto, Vigor Trani 11.