Sconfitta al tie-break (25-21/23-25/23-25/25-23/15-13) per l’Asd Udas Volley ad Ostuni, ma prova di grande valore dei ragazzi allenati da Roberto Ferraro, che in più di un’occasione hanno sfiorato la vittoria e i tre punti. Al Palaceleste, il tecnico udassino schiera la diagonale formata dal regista Calcabrini e l’opposto V.Petruzzelli, al centro Lanzone e Zoccola, i laterali Civita e F. Petruzzelli e il libero Raffaele. L’Orthogea, guidata da Giacomo Viva e Roberto Bianchi, è scesa in campo con il palleggiatore Balelstra e l’opposto Camassa, i centrali Costantino e D’amico, gli schiacciatori Polignino e Schena e il libero D’Amico.

Inizio di gara contratto per i giocatori ofantini, troppo fallosi in battuta e poco incisivi negli attacchi. Il set va avanti a folate e per questo motivo i ragazzi di Ferraro riescono a restare aggrappati agli avversari nel punteggio. Sul finire del parziale, l’Asd Udas sembra poter pareggiare i conti, ma una serie di tre punti consecutivi dei brindisini consentono ai padroni di casa di conquistare il primo periodo. Molto più equilibrato il secondo set, con Ferraro che registra la sua difesa, soprattutto sui primi tempi di Costantino che trova maggiori ostacoli sulla strada per segnare punti. Nella parte centrale del set, però, sono ancora i padroni di casa a trovare l’allungo grazie ai colpi di Camassa (14-8). Anche l’opposto udassino non è da meno e così Petruzzelli si carica la squadra sulle spalle: ben 5 punti consecutivi permettono agli ofantini di rientrare in gara. Finale di set palpitante, si gioca punto a punto: Ferraro getta nella mischia anche Del Vescovo e Bartoli. E’ ancora una volta Petruzzelli a regalare il set point per i suoi che viene concretizzato dall’errore di Camassa.

Girandola di emozioni anche nel seguente periodo. Gli udassini, confortati dalla grande prova del parziale precedente, provano a scappare (2-6). Pronta la reazione dei padroni di casa, che rientrano in partita e, addirittura, superano gli ofantini nel punteggio. E’ ancora un finale di parziale thrilling: Civita, Bartoli e Lanzone mettono giù punti pesanti e un muro dell’opposto Petruzzelli regala il set point all’Udas. E’ di nuovo un errore dei brindisini che spiana la strada verso la conquista del terzo set. Nel parziale successivo, la gara vive ancora sul filo dell’equilibrio. Le due squadre si equivalgono in tutti i settori, anche nei piccoli errori che a questo punto del match, dopo circa due ore di partita, sono più che comprensibili. A rotazione, tutte le bocche di fuoco udassine riescono a mettere giù palloni importanti o i ricettori a salvare palloni impossibili. La gara è spettacolare e sugli spalti il pubblica apprezza con grande passione. La linea tra la vittoria cerignolana e il pareggio brindisino è molto sottile, tanto che si arriva sul 23 pari. I padroni di casa, però, riescono a trovare il set point e in successione il punto che porta la gara al quinto set.

A degna conclusione della partita, anche il tie break regala forti emozioni. Le due squadre giocano a ritmi vertiginosi e con grande precisione e determinazione. Lo scontro è a viso aperto: si passa in pochi istanti dal vantaggio al dover inseguire e si arriva così sul 12 a 13 per gli udassini, grazie a un attacco di Civita. A questo punto, i brindisini pareggiano i conti, sorpassano i cerignolani e, con un punto discusso, portano a casa la partita. “Alla vigilia – commenta il centrale Raffaele Zoccola – non era sicuramente una partita facile. A noi interessava trovare continuità di gioco, così come riscontrata dopo le ultime gare. Fortunatamente c’è stata e non è un caso che è coincisa con una cambio di mentalità da parte nostra”. Un pizzico di rammarico, invece, per il tecnico Ferraro: “Avevamo tutte le carte in regola per raggiungere l’intere posta in palio – afferma – è mancato quel quid in più alla fine del quarto set. Sono comunque contento della prestazione e dovremo giocare con la stessa intensità anche con la Pallavolo Andria, squadra che come noi sta vivendo un ottimo periodo di forma”.

CLASSIFICA ALLA QUATTORDICESIMA GIORNATA

New Real Volley Gioia 38; Pag Volley Taviano 36; Bcc Leverano 32; Orthogea Ostuni 29; M2G Solution Asem Bari 25; Pallavolo Andria, Udas Volley Cerignola 15; Area Brutia Cosenza, Olimpia Galatina 14; Raffaele Lamezia 12; Giocoleria Virtus Potenza 9; Conad Lamezia 7; Volley Locorotondo Castellana 6.

CONDIVIDI