«Quando sono stato eletto Sindaco il Comune di Cerignola non disponeva di Servizio Civile. Come in tutti i settori siamo partiti non da zero, da sotto zero. Abbiamo deciso, voluto. Combattuto, vincendo un giudizio amministrativo davanti al TAR contro la Regione». Con queste parole il Sindaco di Cerignola Franco Metta, in una nota stampa, annuncia la ripresa del servizio civile all’interno del plesso comunale.

«Esultarono i nemici della Città, perché la Regione ci aveva ingiustamente bocciato. Masticarono amaro quando il TAR ci diede ragione. Abbiamo oggi in corso le procedure di selezione di ben 12 operatori volontari del servizio civile. Nella massima parte andranno a collaborare con i centri sociali della Città. Potranno essere impiegati in mille modi. Per esempio. Un pulmino per trasporto di giovani con difficoltà motorie, tristemente inutilizzato finora, potrà essere usato per consentire l’ accesso e la fruizione delle attività dei Centri Sociali a questa specifica utenza. Quando fare l’amministratore ti da una certa soddisfazione».