Secondo pareggio consecutivo in tre giorni per l’Audace Cerignola: nella 21ma giornata di Eccellenza, i gialloblu evitano la sconfitta all’85’ contro un Casarano che ha confermato di essere una ottima squadra, specie fra le mura amiche. Farina deve rinunciare a Morra e propone un 3-4-3 rispolverando Oliva e Matera rispettivamente in avanti ed in difesa: altre novità Naglieri sulla corsia sinistra ed il rientro di Cappellari dalla squalifica. Sportillo risponde col suo classico 3-5-2 con la coppia offensiva Pignataro-Caputo. Prima conclusione (debole per la verità) al volo di Vicedomini al 4′: al 18′ calcio di punizione di Quarta per i padroni di casa, Roberto Marinaro respinge su Stranieri che non può coordinarsi al meglio. Segue un destro largo di Loiodice, a stretto giro di posta bella ma non pericolosa la rovesciata di Pignataro. I salentini hanno la superiorità numerica in mediana e disputano una partita all’insegna della grinta e della carica agonistica: al 33′ c’è il gol che sblocca l’incontro. Cross dall’out mancino, incomprensione fra Ciano e Roberto Marinaro che si ostacolano, Strignano è lì a due passi ed insacca di testa. Il portiere gialloblu blocca poi al 37′ la punizione tesa di Pignataro, poi Farina (squalificato come il suo collega Sportillo) inserisce Carmine Marinaro per Matera, cercando di bilanciare gli equilibri nella zona nevralgica. Casarano in vantaggio alla fine dei primi 45′.

Ad inizio ripresa, Oliva è sostituito da Amoruso, con Pollidori che scala al centro della difesa mentre Altares si sposta sulla destra. Per il primo quarto d’ora il Casarano nasconde la palla con un efficace palleggio ed attende gli avversari, incapaci di cambiare passo. La prima, vera pallagol per l’Audace giunge al 61′: Naglieri crossa per Di Rito, la cui testata è bloccata a terra da Mirko Casalino. L’ex di turno (a Casarano nella seconda metà della scorsa stagione) ci riprova in girata, trovando la deviazione in corner di un difensore salentino. I rossazzurri non stanno a guardare e pungono appena ne hanno la possibilità: il destro al volo di D’Arcante è alto, ben più importante l’occasione capitata a Pignataro, con una conclusione incrociata che fa gridare al gol il “Capozza”, sfera però di un soffio fuori. Il Cerignola si era ancor più sbilanciato con l’ingresso di Ladogana per Altares, cercando una pressione infruttuosa fino all’85’. Carmine Marinaro batte velocemente un calcio franco sulla trequarti, Pollidori fa sponda per Di Rito che gira solitario sottoporta in rete, al centro della sorpresa difesa locale. Roberto Marinaro si riscatta salvando di piede su Pignataro e Leggieri minacciosi, i leccesi terminano il match in dieci uomini per l’espulsione diretta di D’Arcante, reo di un ruvido fallo su un ofantino. Finisce con un punto a testa e con la prosecuzione delle rispettive serie positive: il Casarano resta imbattuto in casa, dimostrandosi ancora una volta squadra ben quadrata e dotata, specie fra le mura amiche; sedici partite senza sconfitte per il Cerignola, che attende domenica al “Monterisi” il Galatina.

In classifica, Di Rito e compagni vedono avvicinarsi a quattro punti Team Altamura e Bitonto: la corsa per la serie D prende la forma di una lunga volata fino al termine della stagione.

CASARANO-AUDACE CERIGNOLA 1-1

Casarano: Casalino M., Signore, Schirinzi, Zaminga, Stranieri, Casalino A., Stringano (63′ Leggieri), D’Arcante, Pignataro, Quarta, Caputo (89′ Portaccio). A disposizione: Pastorelli, Rosciglione, Marretti, Puglia, Iunco. Allenatore: Pietro Sportillo (squalificato).

Audace Cerignola: Marinaro R., Matera (40′ Marinaro C.), Naglieri, Pollidori, Ciano, Altares (69′ Ladogana), Cappellari, Vicedomini, Di Rito, Loiodice, Oliva (46′ Amoruso). A disposizione: Vurchio, Martinez, Belluoccio, Russo. Allenatore: Francesco Farina (squalificato).

Reti: 33′ Stringano (C), 85′ Di Rito (AC).

Ammoniti: Stringano, Quarta (C); Matera, Ciano, Cappellari, Marinaro C. (AC). Espulso: D’Arcante (C) all’88’ per fallo da tergo.

Angoli: 3-2. Fuorigioco: 3-1. Recuperi: 3′ pt, 3′ st.

Arbitro: Gregoris (Pescara). Assistenti: Festa-Balestrucci (Barletta).

CLASSIFICA ALLA VENTUNESIMA GIORNATA

Audace Cerignola 48; Team Altamura, Bitonto 44; Casarano 40; Atletico Vieste 34; Barletta 33; Otranto 31; Unione Calcio Bisceglie 28; Noicattaro 26; Pro Italia Galatina 25; Novoli, Gallipoli (-2) 21; Molfetta Sportiva 16; Vigor Trani 15; Hellas Taranto, Avetrana 14.